'Ndrangheta in strutture ricettive ai Castelli Romani: 3 arresti

Cronaca
Foto d'archivio Ansa
polizia_ansa

Le persone fermate sarebbero legate alla cosca  Molè di Gioia Tauro. Eseguito un sequestro preventivo di beni, società, ditte e immobili a Rocca di Papa per un valore di circa 4 milioni di euro

La 'ndrangheta era riuscita a penetrare in importanti strutture ricettive a Rocca di Papa, ai Castelli Romani. È questo lo scenario che emerge da un'indagine della Squadra Mobile di Roma coordinata dalla locale Procura distrettuale antimafia. Tre persone, ritenute legate alla cosca Molè di Gioia Tauro, sono state arrestate. Eseguito anche un sequestro preventivo, per un valore di circa 4 milioni di euro.

Gli arresti e il sequestro di beni

Le accuse, per gli arrestati, sono quelle di intestazione fittizia di beni e trasferimento fraudolento di valori in concorso finalizzato a eludere le disposizioni di legge in materia di misure di prevenzione patrimoniali. Nel sequestro preventivo disposto dalle autorità, inoltre, rientrano beni, società, ditte e immobili situati a Rocca di Papa e Gioia Tauro.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24