Taranto, rapina in gioielleria ripresa con il cellulare. Due arresti

2' di lettura

Ad agire cinque malviventi armati con mazze e martelli in ferro: tre sono ancora in fuga. I momenti di panico e tensione tra i negozianti e i clienti del centro commerciale sono stati ripresi con un cellulare. Gli agenti hanno recuperato parte del bottino

Rapina in una gioielleria all'interno del centro commerciale Auchan di Taranto. Ad agire sono state cinque persone armate con mazze, martelli in ferro e una pistola, presumibilmente a salve: due sono stati immobilizzati dai vigilanti del centro commerciale e successivamente arrestati dagli agenti della polizia, mentre gli altri tre sono fuggiti. La scena è stata filmata con dei telefonini che hanno ripreso proprio il momento in cui alcuni clienti terrorizzati uscivano dal negozio e i rapinatori mandavano in frantumi le teche dov'erano esposti i gioielli prima dell'arrivo dei vigilantes.

Fermati un 18enne e un 16enne

I due fermati sarebbero un 18enne e un 16enne di San Pietro Vernotico, in provincia di Brindisi: sono stati trasferiti rispettivamente  al centro minori di Lecce e al carcere di Taranto. Gli agenti sono riusciti a recuperare anche parte del bottino. Panico e tensione tra i negozianti e i clienti che affollavano la galleria del centro commerciale durante la rapina.

Violentissimi colpi contro le vetrate del negozio

I malviventi, a volto coperto, hanno sferrato violentissimi colpi contro le vetrate del negozio e si sono impossessati dei gioielli: una modalità che ricorda una rapina avvenuta qualche settimana fa ai danni di una gioielleria del centro commerciale 'Mongolfiera'. Ad agire potrebbe essere stata la stessa banda. Sul posto, poco dopo l'episodio, sono intervenuti gli agenti della Squadra Volante e della Squadra Mobile, che hanno eseguito i rilievi e ascoltato i testimoni. 

Leggi tutto
Prossimo articolo