Citofona per scherzo e scappa, ragazzino picchiato da una coppia

Cronaca
citofono_ansa

Due coniugi di 65 e 57 anni sono stati denunciati per ipotesi di lesioni e minacce nei confronti di un giovane che si era avvicinato alla proprietà e, dopo aver suonato, stava cercando di allontanarsi in bici. L’episodio è avvenuto a Budoia, in provincia di Pordenone

È uno degli scherzi più classici e antichi ma a una coppia di Budoia, in provincia di Pordenone, non è piaciuto. Due coniugi di 65 e 57 anni avrebbero picchiato un dodicenne che aveva suonato al citofono della loro abitazione senza motivo. Il ragazzino si era avvicinato alla loro proprietà e, dopo aver citofonato, stava cercando di allontanarsi in bicicletta. Proprio in quel momento è stato raggiunto dai proprietari che lo avrebbero bloccato, percosso e minacciato, facendolo infine cadere dalla propria bicicletta.

La coppia è stata denunciata

Il giovane, medicato al pronto soccorso di Pordenone, ha riportato escoriazioni alle gambe e al polso sinistro giudicate guaribili in sette giorni. Ricevuta la segnalazione dai sanitari e accertati i fatti, i carabinieri della stazione di Polcenigo hanno denunciato la coppia per l'ipotesi di reato di lesioni personali e minacce.

Cronaca: i più letti