Uccide piccioni e li lancia dentro auto che passano: denunciato

1' di lettura

E' successo a Firenze. L’uomo, un 33enne del Togo, dovrà rispondere all’accusa di atti di crudeltà contro gli animali e violazione delle leggi sull'immigrazione

I vigili urbani di Firenze hanno bloccato e denunciato un uomo che lanciava pezzi di piccioni da lui stesso catturati e uccisi dentro le auto che gli passavano accanto con i finestrini aperti. L’uomo, un 33 enne del Togo, dovrà rispondere dell'accusa di atti di crudeltà contro gli animali e di violazione delle leggi sull'immigrazione.

Piccioni catturati e poi decapitati

Dopo essere stato segnalato da automobilisti e passanti, l'uomo è stato avvistato in viale Fratelli Rosselli, nei pressi dell'isola pedonale che divide le due carreggiate. Quando è stato fermato aveva in mano un sacchetto di plastica contenente dei pezzi di pane e la carcassa di un piccione. Secondo la ricostruzione fornita dai vigili urbani, l’uomo attirava con le briciole i volatili che uccideva afferrandoli per il collo. Nel sacchetto contenente il pane sono state trovate anche delle tronchesi con attaccate diverse piume, che il denunciato avrebbe utilizzato per decapitare gli animali e per ridurne in pezzi la carcassa. Ancora da capire il motivo che abbia spinto l’uomo a lanciare i resti dei volatili all’interno delle automobili. Intanto per l’accusa di crudeltà contro gli animali rischia fino a 2 anni di carcere.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"