Fuorisalone 2018, 10 eventi da non perdere

Cronaca
Alcune installazioni della scorsa edizione del Fuorisalone a Milano (Ansa)

Durante il Salone del Mobile, Milano ospita, dal 17 al 22 aprile, oltre mille appuntamenti che la rendono la capitale del design: dalla Notte bianca a Brera fino alle mostre di piazza Castello. E poi moda, gastronomia e party. Ecco gli appuntamenti a cui non mancare

Milano capitale mondiale del design e non solo. Succede una settimana all’anno e il 2018 non fa eccezione. Dal 17 al 22 aprile, durante il Salone del Mobile, oltre mille eventi si svolgono in diverse zone della città per il Fuorisalone. Brera, Sant’Ambrogio, Montenapoleone, Porta Venezia, Tortona, Bovisa, Isola (e non solo) diventano meta di migliaia di turisti e residenti che hanno l’opportunità di visitare mostre, ammirare installazioni, partecipare a feste e iniziative culturali e gastronomiche. Dalla Notte bianca del design, all’eccezionale apertura notturna del Cenacolo di Leonardo Da Vinci, fino all’Eat urban food truck festival e alla prima edizione dell’Asia Design Pavilion: ecco quali sono gli appuntamenti principali del Fuorisalone 2018 di Milano.

La Design Night a Brera

È uno degli eventi più attesi in assoluto e quest’anno il tema è Be Human: progettare con empatia. Si tratta della tradizionale "Notte bianca del design" che si svolge a Brera venerdì 20 aprile. Anche nel 2018, sono numerosi gli showroom che prendono parte all’appuntamento e le loro porte rimangono aperte fino a tarda sera (la maggior parte chiude alle 23). Visto il leitmotiv di questa edizione, gli espositori danno particolare risalto alla conoscenza che i consumatori hanno dei prodotti di design. È questo, dunque, l'elemento su cui progettisti e creativi puntano per dare soluzioni basate sulle necessità degli utenti finali.

Inhabits - Milano Design City

Se la Notte bianca del design di Brera è un appuntamento fisso del Fuorisalone, l'esposizione dedicata al design e all’architettura che è allestita tra Parco Sempione e piazza Castello deve essere una tappa fissa per chi vuole proiettarsi nel futuro. Inhabits - Milano Design City, questo il nome della mostra, è aperta dal 17 al 22 aprile ed è l’evento dedicato alle soluzioni più innovative del living. In una cittadella di circa 10mila mq che ospita residenze, strutture dedicate al business e all’ospitalità, wellness e ristorazione, una capsula del tempo fa scoprire in anteprima a tutti i visitatori la città e la casa dei prossimi decenni. L’attrazione principale è proprio quella delle living unit. Facili da costruire e da trasportare sono caratterizzate da numerose innovazioni in termini di materiali e tecniche di montaggio.

Asia Design Pavilion

Per chi vuole assistere invece a un esordio assoluto nel contesto del Fuorisalone 2018, una tappa interessante potrebbe essere quella all’Asia Design Pavilion. Per la prima volta a Milano è presente il meglio del design asiatico grazie a un mix di novità e tradizione proveniente da Giappone, Thailandia, Cina, India, Iran, Cambogia, Singapore, Corea, Qatar e Turchia. Dal 17 al 22 aprile, nei 4mila mq del Megawatt Court in zona Tortona, oltre al design i visitatori possono ammirare anche arte contemporanea, architettura, moda e provare la gastronomia tipica del continente asiatico.

Installazioni nei cortili della Statale

Anche in questa edizione del 2018, i cortili di via Festa del Perdono dell’Università di Milano diventano lo scenario di un appuntamento importante del Fuorisalone: da martedì 17 a domenica 22 aprile, infatti, vengono installate diverse opere di architetti e designer di livello internazionale. Da sottolineare la presenza di Cells, un'opera progettata dall'architetto Filippo Taidelli che propone una visione dell'ospedale del futuro e il cui obiettivo è quello di coinvolgere i partecipanti in una riflessone sul rapporto tra tecnologia, salute e umanesimo. Oltre a Cells, presente anche FutureSpace, installazione ideata da Peter Pichler, architetto altoatesino: si tratta di un’astronave stilizzata a incastri, con tre portali.

Superdesign show 2018

In zona Tortona, l'attenzione va al Superdesign show 2018. Come ogni anno, l’obiettivo è quello di presentare al pubblico il meglio del design: grandi nomi, progetti esclusivi e il lifestyle più trendy del momento. Proprio per questo motivo, il claim di questa edizione è Only the best. Sono quattro le attrazioni principali dello show: Nendo, la mostra sullo studio giapponese maestro del design contemporaneo, Kengo Kuma con un innovativo progetto che punta sulla sostenibilità per il brand tecnologico Dassault Systèmes, il Superloft, l’abitazione all’interno della quale è possibile ammirare le migliori produzioni del design italiano, e l'esposizione Smart City, che punta sulla coesistenza tra innovazione e consumo sostenibile.

Il Teatro dell’aria

Non solo design e architettura: a Milano, tra le città più inquinate d'Europa, si può respirare un’aria diversa e più pulita nei giorni del Fuorisalone. Dal 17 al 22 aprile va infatti in scena in sette luoghi della città il Teatro dell'Aria, tra lezioni di respiro con maestri dello yoga e live painting di opere pittoriche che puliscono l'aria. L'iniziativa è organizzata da Airlite, la start up che produce vernice per interni ed esterni in grado di abbattere l'inquinamento, in luoghi della città già rivestiti dell'innovativa tecnologia. I "luoghi del respiro" che ospitano le breathing lessons gratuite e aperte a tutti sono: Garage Italia Customs (martedì 17 dalle 15.30), il Giardino del Wwf (martedì 17 dalle 19), Copernico Tortona 33 (mercoledì 18 dalle 15.30), Charme & Cheveux di via della Spiga (giovedì 19 dalle 15.30), UpTown in Piazza Castello (venerdì 20 dalle 15.30), la Triennale di Milano (sabato 21 dalle 15.30) e lo showroom MeetLab di via del Carmine 9 (domenica 22 dalle 15.30).

Apertura serale del Cenacolo

Tra gli eventi del Fuorisalone ci sono anche quelli per gli amanti dell’arte e della cultura. Migliaia di visitatori possono, per esempio, visitare il famoso Cenacolo di Leonardo Da Vinci, commissionato da Ludovico il Moro e realizzato tra il 1494 e 1497. L’affresco, che si trova nell'ex refettorio del convento di Santa Maria delle Grazie, è aperto al pubblico anche dalle 19 alle 22 nei giorni della design week milanese.

Eat urban food truck festival

Design, architettura, arte ma anche gastronomia: all'ex convento di via San Vittore 49 torna, per il Fuorisalone 2018, l’Eat urban food truck festival: una sorta di grande locale all’aria aperta dove veicoli vintage, apecar e furgoncini vengono posizionati nel giardino del Sant'Ambrogio Design District. Qui viene proposta una vasta gamma di street foot gourmet, italiano e internazionale. Eat Urban è aperto a tutti i visitatori ad ogni ora del giorno: al mattino per la colazione, per poi passare al brunch, pranzo, aperitivo e cena.

Living nature. La natura dell'abitare

Tra i diversi scenari che faranno da contesto al Fuorisalone 2018 non poteva mancare piazza del Duomo. Qui, dal 17 al 25 aprile, davanti a Palazzo Reale, l'appuntamento è con il progetto Living Nature. La natura dell’abitare, sviluppato insieme allo studio internazionale di design e innovazione Carlo Ratti Associati. Questo evento è direttamente legato e patrocinato dal Salone del Mobile che attraverso il proprio sito ufficiale fa sapere che "in un unico ambiente di 500mq, concepito con criteri di risparmio energetico, verranno racchiusi quattro microcosmi naturali e climatici che permetteranno alle quattro stagioni dell’anno di coesistere nello stesso momento, l’una accanto all’altra. I visitatori potranno immergersi nella natura e viverne i cambiamenti attraversando le quattro aree: Inverno, Primavera, Estate e Autunno. Ma gli obiettivi - prosegue la nota - sono la riconciliazione tra gli spazi domestici, urbani e la natura da un lato, e, dall’altro, la proposta di soluzioni sostenibili, realmente applicabili".

Montenapoleone Design Experience 2018

Dal "Quadrilatero della moda" al "Quadrilatero del design", ma senza dimenticare il fashion. Viene chiamato così il centro per eccellenza dello shopping milanese durante la Montenapoleone design experience 2018. Oltre alle celebri via Montenapoleone, via Manzoni, via della Spiga e Corso Venezia, il "quadrilatero" vede protagoniste anche le vie Verri, Sant’Andrea, Santo Spirito, Gesù, Borgospesso e Bagutta che propongono una serie di iniziative e numerose attività che hanno come obiettivo quello di celebrare il design, la moda e lo stile di vita made in Italy.

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.