Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Cadavere a pezzi nelle valigie è della 18enne scomparsa nel Maceratese

3' di lettura

Il corpo è della ragazza che il 29 gennaio si è allontanata, sembra volontariamente, da una comunità di recupero. Trolley scoperti nelle campagne di Pollenza, non lontano dal cancello di una villa. Fermato un uomo che nega di essere coinvolto nell'omicidio

E' di Pamela Mastropietro, una 18enne di Roma, scomparsa due giorni fa, il cadavere trovato in due valigie nelle campagne di Pollenza, in provincia di Macerata. E nella serata di mercoledì un uomo di origini nigeriane è stato fermato dai carabinieri ed interrogato a lungo in caserma. L'uomo, che si trova in Italia regolarmente, ha ammesso di avere notato e seguito Pamela, ma di averla poi persa di vista. Ha negato anche qualunque coinvolgimento nell'omicidio e, anzi, avrebbe indicato altre persone che, secondo lui, potrebbero essere implicate. In queste ore sono in corso ulteriori perquisizioni nelle case di queste persone.

La scomparsa

La giovane si era allontanata, sembra volontariamente, lo scorso 29 gennaio dalla comunità di recupero "Pars" di Corridonia, di cui era ospite. A confermare che il corpo sarebbe della ragazza sono state le prime analisi del medico legale. Il cadavere, fatto a pezzi, è stato trovato all'alba dentro due trolley. I due bagagli, abbandonati in un fosso non lontano dal cancello di una villetta in via dell'Industria, erano stati notati da un passante: pensando si trattasse di droga o di refurtiva, aveva chiamato i carabinieri. 

Uomo fermato grazie a videosorveglianza

L'uomo fermato è stato individuato grazie alle immagini del sistema di sicurezza vicino a una farmacia a Macerata, nelle quali appare mentre sta seguendo la 18enne. Da quello che si è appreso, i carabinieri si erano attivati subito dopo la denuncia della scomparsa di Pamela e avevano capito che non se era andata via dalla zona, arrivando al massimo fino a Macerata. Non risulta che abbia preso treni, bus o pullman.

Ricerche di indizi, acquisiti video

Tutta l'area, dopo la scoperta, è stata subito isolata e i carabinieri hanno setacciato anche la campagna vicina in cerca di eventuali indizi. Sono stati acquisiti, inoltre, i video girati dalle telecamere di sorveglianza di due aziende. Varie persone, tra cui i residenti della zona, sono state ascoltate per raccogliere informazioni utili alle indagini. Qualcuno avrebbe raccontato che i cani di una villa adiacente al luogo del ritrovamento avrebbero abbaiato senza sosta a partire dalle 23 di martedì. Particolare, questo, che potrebbe riportare a quell'ora il momento in cui le due valigie sono state abbandonate. Non si esclude, comunque, che i bagagli siano stati lanciati verso il fossato da un'auto di passaggio durante la notte.

La ragazza era andata via da un centro di recupero

Uno dei due trolley che nascondeva il cadavere è rosso. La 18enne aveva portato con sé solo due valigie: una rossa e una blu. Della sua scomparsa si erano occupate anche delle trasmissioni televisive, che avevano chiesto aiuto per ritrovarla.

Data ultima modifica 31 gennaio 2018 ore 18:37

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"