La nuova vita di "Vittorio", l'albero di Natale donato da Sky a Milano

Cronaca

Era stato acceso la sera del 6 dicembre e con i suoi 30 metri è stato il più alto abete di sempre in Piazza Duomo. Adesso verrà messo a disposizione degli studenti di design del Politecnico: ne studieranno un riutilizzo che servirà poi per arredare la città

È stato per oltre un mese l’albero di Natale più alto mai visto in Piazza Duomo. Adesso, grazie agli studenti della scuola di design del Politecnico di Milano, "Vittorio" (così è stato ribattezzato l'albero di Natale dagli addetti ai lavori) troverà nuova vita diventando arredo urbano della città. Era il 6 dicembre quando le luci dell’albero donato da Sky si erano accese nel luogo simbolo meneghino: più di 30 giorni dopo, Vittorio verrà tolto dalla sua postazione e trattato da professionisti per continuare ad abbellire il capoluogo lombardo.

"Un progetto virtuoso che appartiene alla città"

A occuparsi della seconda vita di "Vittorio" sarà Luisa Collina, preside della facoltà di design del Politecnico: "Si tratta di più di 7 metri cubi di legno che dovranno essere trattati perché è necessario che siano resistenti alla pioggia e alle varie intemperie. Saranno i nostri ragazzi che penseranno a un progetto in uno spazio aperto come lo spazio verde di Santa Giulia che sarà una delle nuove destinazioni. Per noi - aggiunge la dirigente scolastica - si tratta di un progetto virtuoso perché è un albero simbolo che, trasformato dalle mani dei nostri studenti, ritorna in una comunità che appartiene al Comune di Milano".

La nuova vita di "Vittorio"

Prima di diventare l’albero di Natale della città di Milano, "Vittorio" (140 anni) sembrava destinato a essere abbattuto: si trovava vicino a una strada in Trentino e, se fosse caduto a causa del peso della neve, avrebbe provocato diversi disagi. Sky ha così deciso di salvarlo, addobbarlo e donarlo alla città per le festività natalizie. "Faremo rivivere questo albero legandoci alle questioni più importanti di Milano come la mobilità, le infrastrutture e il tema legato alla sostenibilità ambientale", spiega il professore Davide Bruno del Politecnico, responsabile del progetto. “Vittorio” verrà messo a disposizione dei ragazzi già a partire dalla prossima settimana. 

Cronaca: i più letti