Morbillo, emergenza finita: casi in netto calo

Cronaca
morbillo_getty

L'Istituto superiore di sanità ha sospeso il suo bollettino settimanale per passare a quello ordinario, con cadenza mensile. A novembre i contagi sono stati appena 43. Nessuno a dicembre

L'emergenza morbillo è finita. Dopo l'impennata dei casi nei primi mesi del 2017, l'Istituto superiore di sanità ha registrato un forte calo. Tanto da non rendere più necessario un monitoraggio settimanale.

Emergenza finita

L'ultimo bollettino, prodotto dall'Iss in collaborazione con il ministero della Salute, afferma infatti che "dato il calo dei casi di morbillo registrato nelle ultime settimane il bollettino 'Morbillo & Rosolia News' riprenderà la cadenza mensile". Cioè quella ordinaria. Nel complesso si contano 4.885 casi da inizio anno, con 4 decessi. A marzo, all'apice della diffusione, se ne erano registrati più di 900, numeri notevolmente calati negli ultimi mesi: a novembre in si sono registrati appena 43 contagi, mentre nella prima metà di dicembre non se ne è avuto neppure uno.

Il bilancio del 2017

Anche se mancano ancora due settimane alla fine dell'anno, l'ultimo bollettino settimanale consente quindi di tracciare già un bilancio dell'intero 2017. Secondo i dati dell'Iss, l'88% dei contagiati non era stato vaccinato. Un paziente su tre ha avuto alcune complicanze e il 44% è stato costretto a un ricovero in ospedale. La violenta epidemia dei primi mesi del 2017 aveva spinto il totale dei casi oltre il numero registrato nell'intero 2016. Un incremento che aveva fatto allarmare gli esperti e le istituzioni, tanto da portare alla legge che ha reintrodotto l'obbligo di dieci vaccini, tra cui quello contro il morbillo, per poter iscrivere i bambini a scuola.

Cronaca: i più letti