Incendio in un capannone nel Milanese, trovato un corpo carbonizzato

Cronaca
Fotogramma-incendio_baranzate_di_bollate

Le fiamme sono divampate in una struttura in disuso a Baranzate di Bollate utilizzata come rifugio da senzatetto. Secondo una prima ricostruzione la causa del rogo sarebbe accidentale. A causa del fumo gli alunni di una scuola vicina avevano abbandonato le aule

A Baranzate di Bollate, in provincia di Milano, le autorità hanno scoperto un corpo completamente carbonizzato all’interno di un capannone industriale in cui era scoppiato un incendio nella tarda mattinata del 12 dicembre.

Capannone usato come rifugio dai senzatetto

La struttura era in disuso e, spesso, veniva utilizzata come rifugio da senzatetto che abitualmente alimentavano piccoli fuochi con alcol etilico e materiale di recupero per riscaldarsi. Il corpo dell'uomo, che ancora non è stato identificato, è stato trovato in un angolo utilizzato come riparo di fortuna delimitato da cartoni. Sul luogo questa mattina erano intervenuti i vigili del fuoco, con nove autopompe e almeno tre colonne mobili, e i carabinieri della Compagnia di Rho. La causa dell'incendio sembra essere accidentale.

Evacuata una parte di una scuola vicina

Una volta divampato l’incendio, in via precauzionale, gli alunni delle classi esposte al fumo della vicina scuola superiore International School sono stati fatti spostare nell'atrio dell'istituto. Sul posto è stato inviato anche il nucleo Nbcr dei vigili del fuoco (Nucleare, biologico, chimico, radiologico), specializzato nel rilevare eventuali pericoli ambientali. 

Cronaca: i più letti