Il fungo porcino è il "lusso" più apprezzato in vista del Natale

Cronaca
funghi_porcini

Una ricerca condotta da Agroter ha mostrato quali sono gli sfizi più amati dagli italiani, a tavola e non solo

Per il 63% degli italiani gli sfizi sono qualcosa di “gratificante, esclusivo, di alta qualità e raffinato”. È quanto emerge da una ricerca condotta da Agroter, società di ricerca fondata dal docente di marketing dei prodotti agroalimentari Roberto Della Casa, che ha mostrato quali potranno essere le maggiori tentazioni culinarie degli italiani in vista delle feste. Il vincitore, senza dubbio, è il fungo porcino.

Gli sfizi più amati

"Il più gettonato a inizio ottobre", ha spiegato Della Casa, che insegna presso l'università di Bologna, "è stato il fungo porcino, votato dal 17% del campione, in cima alle preferenze sia degli uomini che delle donne". Battuta quindi la concorrenza di "eccellenze come il filetto bovino di razza pregiata, il Culatello di Zibello, l'ostrica o l'acciuga del Cantabrico”. Nella graduatoria dei lussi gastronomici più apprezzati seguono, nell'ordine, tartufi neri (votati dal 10% del campione), marron glacé (9%), frutti di bosco (8%), mango o papaya (5%). Come nota il fondatore di Agroter, si distinguono nelle preferenze anche i frutti di bosco e la frutta esotica, con percentuali di gradimento importanti rispetto a classici della cultura gastronomica italiana come i salumi.

Carne e pesce, che passione

Una classifica a se stante è stata poi dedicata agli amanti della carne e del pesce. Sulle tavole di coloro che non possono rinunciarvi primeggia il filetto di bovino di razza (votato dal 14% donne e dal 17% uomini), le ostriche (10%), il Culatello di Zibello (10%), il sushi (7%), prosciutto crudo spagnolo jamón iberico (5% le donne, 0% gli uomini) e le acciughe del Mar Cantabrico (1%-3%).

Gli altri sfizi

Cibo a parte, con budget a disposizione di mille euro, gli uomini e le donne sono concordi sul miglior regalo da concedersi: il "weekend da sogno" è la prima scelta per il 39% delle donne e il 37% degli uomini. Il 18% del campione femminile, poi, si concederebbe un pacchetto benessere (considerato invece dall'11% del campione maschile), mentre la tecnologia è la seconda scelta per gli uomini, con il 23% delle preferenze maschili contro il 10% di quelle femminili. "Gli italiani preferiscono una gratificazione immediata, come quella del viaggio", aveva spiegato il professore in un articolo che forniva alcune anticipazioni sui risultati del sondaggio, lo scorso novembre. Un'ultima curiosità: non tutte le fasce d'età hanno lo stesso rapporto con il lusso. Ad apprezzarlo di più sono le persone che hanno fra i 35 e i 54 anni, mentre i più giovani lo vedono spesso come "desiderabile ma irraggiungibile" e gli over 55 come "superfluo", secondo l'analisi di Della Casa.

Cronaca: i più letti