"Spaccata" in negozio ripresa da telecamere, 3 uomini arrestati. VIDEO

Cronaca

E' accaduto a Casoria (Napoli). Le immagini nel sistema a circuito chiuso, i ladri hanno poi speronato l'auto dei carabinieri e due militari sono rimasti feriti. Si cerca un quarto complice  

Tre persone sono state arrestate in provincia di Napoli dopo un furto in un negozio di abbigliamento di Casoria. Sorpresi poco dopo la "spaccata", ripresa dalle telecamere a circuito chiuso, i malviventi in fuga hanno speronato l'auto dei carabinieri, cercando anche di investire gli uomini dell'Arma.

Due carabinieri feriti

Due dei carabinieri della tenenza di Casalnuovo e della stazione di Pomigliano d’Arco, intervenuti sul posto, sono rimasti feriti nello speronamento della loro auto da parte della macchina di un quarto complice, ancora in fuga. Gli altri tre autori del furto – un 22, un 41enne e un 45enne, tutti della provincia di Napoli e tutti già noti alle forze dell'ordine – sono invece già finiti in manette. Le accuse nei loro confronti sono furto aggravato in concorso e resistenza a pubblico ufficiale.

Il video della "spaccata"

Come si vede nelle immagini, riprese dalla telecamera a circuito chiuso vicina all'attività commerciale e diffuso dai carabinieri, i quattro complici hanno rotto con un grosso martello la vetrina del negozio di Casoria, centro di quasi 80mila abitanti della città metropolitana di Napoli. I carabinieri li hanno sorpresi mentre caricavano numerosi capi di abbigliamento rubati su una delle loro due macchine, con una targa falsa. Tre di loro sono stati immediatamente bloccati e condotti in carcere.

Il complice in fuga

Un quarto uomo, invece, si è dato alla fuga con un'altra vettura – una Fiat Stilo – tentando anche di investire due carabinieri. Secondo il comunicato diffuso dall'Arma, sarebbe comunque "in fase di identificazione". I militari che hanno sventato il furto, oltre ad aver sequestrato il martello utilizzato dai ladri, hanno recuperato l'intera refurtiva che è stata riconsegnata al proprietario del negozio.  

Cronaca: i più letti