Roma: due 14enni violentate da giovane conosciuto in chat, due arresti

Cronaca

Una delle due minorenni avrebbe conosciuto un 21enne su un social network. Avrebbe accettato di incontrarlo e sarebbe andata all’appuntamento con una coetanea. Lui le avrebbe legate e violentate, mentre un amico 20enne faceva da palo

Due 14enni romane sarebbero state violentate da un ragazzo conosciuto in chat. Per questo motivo i carabinieri hanno arrestato due giovani di 20 e 21 anni. I ragazzi, nati a Roma da famiglie di origini bosniache e domiciliati in un campo nomadi, sono accusati di violenza sessuale di gruppo continuata e sequestro di persona in concorso.

L’incontro dopo la chat

Da quanto ricostruito, una delle ragazze avrebbe conosciuto il 21enne su un social network. I due avrebbero chiacchierato in chat e poi fissato un incontro per vedersi di persona. La 14enne sarebbe andata all’appuntamento con la sua amica. Il giovane avrebbe costretto le due ragazze a seguirlo in un terreno appartato, nascosto alla vista dei passanti. Lì, dopo averle minacciate di morte e legate per impedire loro di allontanarsi, avrebbe abusato sessualmente di entrambe mentre il suo amico faceva da palo.

Le indagini

I racconti delle due ragazzine coinciderebbero. L’abuso sarebbe avvenuto a maggio, ma le minori in un primo momento non hanno denunciato né sono ricorse a cure mediche. Dopo un mese, i genitori di una delle due ragazze sono venuti a conoscenza dell’accaduto e si sono rivolti ai carabinieri della Stazione di Roma Tor Sapienza. Sono quindi partite le indagini, che hanno portato all’identificazione dei due giovani e all’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Cronaca: i più letti