Legnano: picchia il capo sul lavoro e lo manda in coma, arrestato

Cronaca
carabinieri-ansa

La vittima è un 53enne di Varese. Il presunto aggressore, fermato per tentato omicidio, è un 57enne di San Giorgio su Legnano: sarebbe stato convocato dal superiore per un richiamo disciplinare e, dopo un diverbio, l’avrebbe preso a calci e pugni

Un uomo di 53 anni, di Varese, è stato picchiato sul lavoro da un dipendente dopo una lite: ora è in coma in ospedale. Autore dell’aggressione sarebbe un 57enne di San Giorgio su Legnano, che è stato arrestato dai carabinieri di Legnano per tentato omicidio.

La ricostruzione

Il 57enne, dipendente dell'azienda, dalle prime ricostruzioni, sembra sia stato convocato nell’ufficio dal suo superiore per un richiamo disciplinare. Tra l’impiegato e il suo direttore sarebbe nato un diverbio, poi sfociato in aggressione con calci e pugni al volto del 53enne.


Leggi anche:
  • Corea del Nord, Putin: "Conflitto può portare a catastrofe nucleare"
  • Brescia, bambina di quattro anni morta di malaria autoctona
  • Stupri Rimini, oggi l'udienza per la convalida dei fermi
  • Terremoto, in Abruzzo scossa di magnitudo 3,7. Epicentro a Campotosto
  • Vaccinazioni obbligatorie, moratoria in Veneto fino al 2019
  • Cronaca: i più letti