Terremoto a Ischia: le immagini dall’alto

Cronaca

Diffuse dai carabinieri di Napoli, mostrano macerie e crolli, oltre che i soccorsi all’opera. Nel sisma sono morte due donne e ci sono oltre 30 feriti. Sono invece 2.600, secondo le stime preliminari, gli sfollati dall’isola

Macerie, palazzi crollati, soccorsi e gente per strada. È lo scenario mostrato dalle immagini aeree diffuse dai carabinieri di Napoli, la mattina dopo il terremoto che ha colpito Ischia alle 20,57 di lunedì 21 agosto. Nel sisma, di magnitudo 4,0, sono rimaste uccise due donne, mentre oltre 30 persone risultano ferite. Due bambini sono rimasti intrappolati sotto le macerie per ore, ma i soccorritori sono riusciti a liberarli. Intanto, il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, ha fatto sapere che secondo le stime preliminari sarebbero circa 2.600 le persone sfollate dall’isola.

Le operazioni di soccorso

Borrelli ha eseguito un sopralluogo nella zona rossa, accompagnato dal capo dipartimento dei Vigili del fuoco, Bruno Frattasi, incontrando anche gli operatori delle squadre Usar, arrivati da diverse Regioni. Tra le zone più colpite, quella di Casamicciola, dove, dopo il crollo dei calcinacci caduti dalla chiesa di Santa Maria del Suffragio, un’anziana è morta. Il corpo di una seconda vittima è stato individuato sotto le macerie. Sempre a Casamicciola si registrano i crolli più importanti: sono quelli di una chiesa e di una palazzina dove abitavano sette persone, fra cui i due bambini rimasti intrappolati per ore e poi liberati dai soccorsi. In precedenza era stato salvato il loro fratellino di 7 mesi

Cronaca: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.