Pedopornografia, scoperta rete internazionale: 5 arresti a Firenze

Cronaca
Un'agente della polizia postale impegnata nell'attività d'indagine (ANSA)
agente_polizia_postale

L’inchiesta, condotta dalla Polizia postale, ha portato anche alla denuncia di 30 persone, tutte italiane. Gli inquirenti hanno identificato altri 120 individui tra Europa, Stati Uniti e America Latina

Cinque persone sono state arrestate e altre 30 denunciate per aver condiviso in rete video e immagini pedopornografiche. La maxi operazione, durata sei mesi e condotta dalla Polizia postale e delle comunicazioni di Firenze, ha permesso di identificare 44 italiani e ulteriori 120 persone tra Europa, Stati Uniti e America Latina, tutti a vario titolo coinvolti nella diffusione del materiale incriminato.

 

<blockquote class="twitter-tweet" data-lang="it"><p lang="it" dir="ltr"><a href="https://twitter.com/hashtag/PoliziaPostale?src=hash">#PoliziaPostale</a> Firenze 5 arresti e 30 denunce detenzione materiale pedopornografico individuati 44 italiani e 120 estero per condivisione <a href="https://t.co/HBY8RBM5cs">pic.twitter.com/HBY8RBM5cs</a></p>&mdash; Polizia di Stato (@poliziadistato) <a href="https://twitter.com/poliziadistato/status/798093017794179072">14 novembre 2016</a></blockquote>

<script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>

 

Le indagini dopo una segnalazione - L’inchiesta è iniziata a fine del 2015 dopo una segnalazione arrivata alla Polizia Postale di Firenze. Gli investigatori hanno così iniziato un’attività sotto copertura che ha permesso di identificare molte persone e acquisire elementi a loro carico, anche dopo perquisizioni nelle abitazioni dei sospettati.

Cronaca: i più letti