Protesta operai senza stipendio,scesi da tetto Centrale

Calabria
61966554e8cf346015e3eececbe48d98

Erano saliti per lamentare il mancato pagamento stipendi da 5 mesi

(ANSA) - CORIGLIANO ROSSANO, 05 OTT - Sono scesi dal tetto della centrale idroelettrica di Corigliano Rossano i 15 operai del Consorzio di bonifica di Trebisacce che protestavano per il mancato pagamento di cinque mensilità. Gli operai hanno reso noto di avere sospeso la protesta, anche se rimarrà un presidio sul posto fino alla conclusione positiva della vicenda, dopo la convocazione di un incontro da parte dell'assessore all'Agricoltura, Gianluca Gallo, previsto per mercoledì prossimo. Della vertenza degli operai del Consorzio di bonifica si discuterà anche il 13 ottobre prossimo in Prefettura a Cosenza.Gli operai erano saliti per protesta sul tetto della centrale idroelettrica in contrada Insiti a Corigliano Rossano per protestare contro il mancato pagamento degli stipendi da cinque mesi. Oltre agli operai sul tetto, tutti padri di famiglia, sul posto ci sono i colleghi che stanno protestando per far valere i propri diritti. Uno di loro ha accusato un malore, probabilmente dovuto ad un improvviso innalzamento della pressione, ed è stato soccorso e portato in ambulanza in ospedale. (ANSA).

   

I più letti