Tabaccaia uccisa: è stato un omicidio premeditato

Calabria
@ANSA
b1329cf7d17b5ae3e4d8f083cfc00049

Fermato ludopatico, accusava donna di truffarlo perché perdeva

E' stato un omicidio volontario e premeditato quello di Mariella Rota, la tabaccaia uccisa ieri a Reggio Calabria. L'uomo fermato, Billi Jay Sicat, di 43 anni, di origini filippine, in Italia regolarmente da 5 anni, secondo quanto riferito dagli inquirenti, soffriva di ludopatia e accusava la donna di truffarlo per giustificare la mancanza di vincite. L'uomo ha praticamente decapitato la donna con una mannaia colpendola poi altre volte. L'omicidio è avvenuto all'interno della tabaccheria.
   

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24