Allaccio abusivo piscina a Enel, arresto

Calabria
@ANSA
7ee09ce43cb35c9f14c69937832fcc28

Amministratore unico società accusato di furto aggravato

(ANSA) - NOCERA TERINESE (CATANZARO), 17 NOV - I carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme hanno effettuato una serie di servizi di controllo del territorio sulla fascia costiera. Fra gli atri è stato controllato un complesso residenziale situato lungo la statale 18 a Nocera Terinese. I militari, coadiuvati da personale Enel, hanno scoperto all'interno di un magazzino al piano terra di una delle palazzine, un groviglio di cavi elettrici, particolarmente precario e pericoloso. Ripercorrendo a ritroso il percorso partendo dall'allaccio abusivo è stato appurato che i cavi elettrici alimentavano il locale macchine della piscina, l'attiguo bar e, percorrendo quasi 500 metri sottotraccia, la struttura di un lido realizzato sulla spiaggia.
    Il danno stimato solo nell'ultimo semestre a carico della società fornitrice ammonta a circa 15.000 euro. Per tale ragione è stato arrestato per furto aggravato un imprenditore di Nocera, amministratore unico della società incaricata della gestione delle aree alimentate abusivamente.
   

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24