Deforestazione, distruzione foreste tropicali in forte aumento nel 2020

Ambiente

Secondo Global Forest Watch l'area di foresta distrutta è aumentata del 12% rispetto al 2019. 4,2 i milioni di ettari di questo ecosistema essenziale per il pianeta scomparsi, andati in fumo o abbattuti dagli esseri umani

Nel 2020 si sono persi almeno 42 mila chilometri quadrati di foreste tropicali. La stima deriva dai dati raccolti dall’università del Maryland e dal Global Forest Watch, messi insieme in un rapporto del World Resources Institute. Si è trattato di uno degli anni peggiori da quando, nel 2002, è iniziato un monitoraggio dei dati che li rende confrontabili.

4,2 milioni di ettari scomparsi

approfondimento

Clima, entro il 2100 le estati potrebbero durare 6 mesi: ecco perché

L'area di foresta tropicale vergine distrutta nel 2020 equivale alle dimensioni dei Paesi Bassi, con un aumento del 12% rispetto all'anno precedente nonostante la crisi economica globale. Sono stati 4,2 i milioni di ettari di questo ecosistema essenziale per il pianeta scomparsi, andati in fumo o abbattuti dagli esseri umani, secondo i dati di Global Forest Watch basati su rilevazioni satellitari. Il Paese più colpito è il Brasile, con un’area in fumo tre volte più grande di quella della Repubblica Democratica del Congo, seconda in graduatoria. In totale, i tropici hanno perso 12,2 milioni di ettari di copertura forestale nel 2020. Le perdite, spiega ancora il rapporto, sono state particolarmente gravi nelle foreste primarie tropicali umide, come l'Amazzonia, il Congo e il sud-est asiatico. 

Emergenza climatica

approfondimento

Cambiamento climatico, manifestanti incollati in strada in Australia

Queste perdite sono "un'emergenza climatica, una crisi della biodiversità, un disastro umanitario e opportunità economiche perse", ha commentato Frances Seymour del World Resources Institute che ha guidato il rapporto. I dati del 2020 mostrano che le foreste stesse sono state vittime dei cambiamenti climatici, ha sottolineato ancora Seymour. “Le zone umide stanno bruciando (…). La natura ci aveva sussurrato per un po’ che la minaccia stava arrivando. Adesso sta urlando”.

Ambiente: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.