Australia, due giovani sub si trovano di fronte uno squalo a Bulli Beach. VIDEO

Ambiente

Momenti di terrore per Taia, 16 anni, e Baxter, 13. I due fratelli facevano snorkeling a Bulli Beach, nel Nuovo Galles del Sud. Sono riusciti a fuggire senza subire l'attacco

Uno squalo che puntava dritto verso di loro. È quello a cui si sono trovati di fronte Taia e Baxter, un fratello e una sorella australiani di 13 e 16 anni che il 14 giugno facevano snorkeling a Bulli Beach, nel Nuovo Galles del Sud. I due giovanissimi sub si trovavano a 150 metri dalla costa quando hanno avuto l’incontro ravvicinato che li ha comprensibilmente terrorizzati.

Aiutati a tornare a riva dal padre e da un altro fratellino

Nel video girato da Taia e diffuso da Storyful si vede lo squalo che si avvicina e i due ragazzi che fuggono nuotando in direzione opposta. Taia urla, mentre Baxter tiene il suo fucile subacqueo puntato contro lo squalo, senza aver bisogno di utilizzarlo. Il padre dei due giovani, Scott Hanley, si trovava a pochi metri di distanza col gemello di Baxter, Jobi, che secondo il genitore avrebbe mostrato una tranquillità fuori dal comune per la sua età nel tentare di calmare i fratelli e aiutarli a tornare a riva.

La madre dei ragazzi: "Torneranno presto a immergersi"

La madre dei ragazzi, Cindy Hanley, ha scritto su Facebook che l’incidente “li ha fatti tremare in modo piuttosto forte”. Ciononostante, ha aggiunto, è sicura che torneranno presto a immergersi e che “un po’ di celebrità li ha certamente aiutati a superare lo choc”.

Ambiente: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.