"Tartarughe in viaggio", il corto di Greenpeace con la voce di Giorgia

Ambiente

La cantante romana, insieme a Adriano Giannini, partecipa come doppiatrice al corto animato sul tortuoso ritorno a casa di una famiglia di tartarughe in un mare inquinato. Nella versione originale le voci sono di Olivia Colman e Hellen Mirren 

Si chiama “Tartarughe in viaggio” il nuovo corto di animazione realizzato per Greenpeace dal pluripremiato studio Aardman, creatore tra gli altri di “Galline in fuga” e “Wallace e Gromit” e che vede, nella versione italiana, la partecipazione come doppiatori di Giorgia e Adriano Giannini.

Il racconto di un viaggio nell'oceano inquinato

È il racconto di un viaggio, quello di una famiglia di tartarughe verso casa. Un itinerario insidioso e pieno di pericoli, in un oceano minacciato dai cambiamenti climatici, dall’inquinamento da plastica e dalle trivellazioni petrolifere. Il corto mostra come i nostri oceani siano in pericolo e quanto sia importante agire subito per proteggerli.

Giorgia presta la voce a mamma tartaruga

“È un viaggio di ritorno verso casa che presenta diversi problemi” ci ha raccontato Giorgia, voce di mamma tartaruga. “Il mare è inquinato, c’è plastica ovunque. È un modo molto poetico e gentile di richiamare l’attenzione umana ai problemi che la natura ci mette davanti e che sono il frutto del nostro lavoro scellerato”.
“Ho accolto con entusiasmo questa esperienza” ha confessato la cantante romana. “Greenpeace fa un lavoro meraviglioso e sono felice di farne parte”
 

Ambiente: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24