Australia, Nasa: il fumo degli incendi potrà "fare un giro completo del globo". VIDEO

Ambiente

L'agenzia spaziale americana ha condiviso immagini satellitari che mostrano il percorso seguito da nubi e cenere dei roghi. Peggiora la qualità dell'aria in Nuova Zelanda

"Ci si aspetta che il fumo degli incendi faccia almeno un giro completo intorno al globo, ritornando di nuovo sui cieli dell'Australia". Lo ha rivelato la Nasa, che sta monitorando tramite satelliti le conseguenze dei roghi che stanno devastando la parte sud-est del Paese. Secondo l'agenzia americana, le attuali condizioni meteorologiche, che includono l'ondata di caldo record e la siccità, hanno anche portato a un inusuale numero di temporali causati dai fuochi. È il fenomeno dei cosiddetti piro-cumulonenbi, nubi che si originano dalle fiamme e creano tempeste con raffiche di vento e fulmini, che a loro volta diventano miccia per lo sviluppo di altri fuochi. (LE CAUSE DEGLI INCENDI - LA RICOSTRUZIONE IN 3D - CIBO DALL'ALTO PER GLI ANIMALI)

L'immagine scattata da Parmitano

La Nasa ha poi riportato che il fumo degli incendi ha avuto un drammatico impatto in Nuova Zelanda, "causando notevoli problemi alla qualità dell'aria". Il Paese dista 2mila chilometri circa dalla costa est dell'Australia. Nelle foto dal satellite, si nota la colonna di nubi e cenere che si sposta verso la regione di Wellington. Proprio ieri, 14 gennaio, l'Agenzia spaziale europea (Esa) ha condiviso l'immagine dell'Australia scattata da Luca Parmitano, l'astronauta italiano in orbita sulla Stazione spaziale internazionale (Iss). "Parlando con i miei compagni di equipaggio, abbiamo realizzato che nessuno di noi ha mai visto incendi di portata così terrificante", ha ammesso AstroLuca sul suo profilo social.

<center><blockquote class="twitter-tweet"><p lang="it" dir="ltr">Gli incendi in <a href="https://twitter.com/hashtag/Australia?src=hash&amp;ref_src=twsrc%5Etfw">#Australia</a> visti dalla Stazione Spaziale Internazionale. Le immagini di <a href="https://twitter.com/astro_luca?ref_src=twsrc%5Etfw">@astro_luca</a> e compagni di equipaggio si sommano a quelle ottenute dai satelliti di Osservazione della Terra e ci mostrano la ferocità del fuoco. <a href="https://twitter.com/esaspaceflight?ref_src=twsrc%5Etfw">@esaspaceflight</a> <a href="https://twitter.com/ESA_EO?ref_src=twsrc%5Etfw">@ESA_EO</a> <a href="https://t.co/Rgbd1wb9lE">https://t.co/Rgbd1wb9lE</a></p>&mdash; ESA_Italia (@ESA_Italia) <a href="https://twitter.com/ESA_Italia/status/1217106796709646336?ref_src=twsrc%5Etfw">January 14, 2020</a></blockquote> <script async src="https://platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script></center>

Ambiente: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.