Thailandia, cervo trovato morto con 7 chili di spazzatura nello stomaco

Ambiente

L'animale aveva ingerito anche capsule del caffè, intimo maschile e sacchetti di plastica. Un responsabile del Khun Sathan National Park: "Aveva mangiato rifiuti per molto tempo"

Dopo il baby dugongo morto per aver mangiato plastica (IL VIDEO), in Thailandia si registra il caso di un altro animale deceduto a causa dei rifiuti ingeriti. Questa volta è toccato a un cervo che viveva nel parco Khun Sathan, nel nord del Paese. Il 25 novembre i guardiani della struttura hanno trovato senza vita questo esemplare di 10 anni e, durante le operazioni per capire la cause della sua morte, sono stati trovati nel suo stomaco 7 chili di spazzatura.

"Digestione bloccata dai rifiuti"

Gli ufficiali del parco hanno spiegato che il cervo potrebbe aver subìto una sorta di blocco della digestione a causa della quantità di rifuti (tra cui anche dei piccoli asciugamani e confezioni di noodles) presenti nel suo stomaco. Sui social, diversi utenti hanno accusato l'inciviltà dei turisti che frequentano il parco: "La responsabilità è anche vostra", "Ognuno dovrebbe portarsi a casa quello che non consuma", hanno scritto.

Ambiente: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24