Clima, la Francia annuncia l'ecotassa sui biglietti aerei dal 2020

Ambiente

Per contrastare i cambiamenti climatici, il governo ha deciso l'introduzione, dal prossimo anno, di una tassa da 1,50 a 18 euro sui biglietti aerei dei voli in partenza dalla Francia, esclusi quelli verso Corsica, territori francesi d'Oltremare e corrispondenze aeree

Per contrastare i cambiamenti climatici, il governo francese ha annunciato l'introduzione, a partire dal 2020, di un'ecotassa da 1,50 a 18 euro sui biglietti aerei dei voli in partenza dalla Francia, fatta eccezione per quelli verso la Corsica, i territori francesi d'Oltremare e le corrispondenze aeree. L'annuncio è stato fatto questa mattina dal ministro dei Trasporti, Elisabeth Borne.

Arriva l'ecotassa sui biglietti aerei in Francia: i dettagli

La misura, decisa nel quadro del secondo Consiglio di Difesa Ecologico riunito da Macron al palazzo dell'Eliseo, verrà inclusa nella legge finanziaria del 2020 e si applicherà a tutte le compagnie aeree. L'ecotassa aerea, che si applica solo ai voli in partenza dalla Francia e non a quelli in arrivo, sarà di 1,50 euro in classe economica per i voli interni ed europei, di 9 euro per i voli in business, di 3 euro per i voli extra-Ue in classe economica e di 18 euro per quelli in business. Secondo i calcoli dell'esecutivo, la tassa dovrebbe portare alle casse dello Stato un totale di 182 milioni di euro già a partire dal 2020. Soldi, ha precisato la ministra Borne, che verranno usati per investimenti in infrastrutture di trasporto più moderne e rispettose dell'ambiente, in particolare, nel campo ferroviario.

Ambiente: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24