Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Greta Thunberg è la "Donna dell'anno" in Svezia

Greta Thunberg durante uno dei suoi scioperi del venerdì (Foto: Getty images)
3' di lettura

La sedicenne attivista per l'ambiente è diventata famosa in tutto il mondo grazie agli "scioperi del venerdì", con cui contesta le politiche ambientali dei governi. Un sondaggio commissionato dal giornale Aftonbladet l'ha vista trionfare nel suo Paese

La sedicenne Greta Thunberg è stata eletta "Donna dell'anno" in Svezia. La giovane attivista è divenuta celebre in tutto il mondo grazie ai suoi scioperi contro la mancanza di adeguate politiche di contrasto al cambiamento climatico.

Sondaggio del giornale Aftonbladet

In un sondaggio dell'istituto Inizio realizzato per conto del quotidiano Aftonbladet in occasione della Festa della donna, Greta Thunberg ha battuto la leader dei cristiano-democratici Ebba Busch Thor, ma anche l'ex presidente dell'Accademia di Svezia Sara Danius e la principessa reale Victoria. "Wow, è incredibile: è una cosa che mi sconvolge, ed è difficile da credere. Ma è anche la dimostrazione che quello che sto cercando di fare in qualche modo fa la differenza. E il fatto che io sia così giovane è anche buffo. Praticamente sono una bambina", ha detto Thunberg al giornale svedese. Un riconoscimento analogo è arrivato anche da un altro organo di stampa del Paese scandinavo, Expressen. In questo caso è stata però una giuria a scegliere il nome di Greta Thunberg tra decine di personalità femminili meritevoli.

Gli scioperi del venerdì

Da agosto 2018, Greta Thunberg salta ogni venerdì la scuola per manifestare davanti al Parlamento di Stoccolma affinché il governo del suo Paese e quelli del mondo pratichino serie politiche di contrasto al cambiamento climatico. Il suo volto è diventato l’icona di una protesta generazionale, con migliaia di studenti delle scuole superiori che hanno seguito il suo esempio in tutto il mondo. L’iniziativa di Greta ha infatti acquisito rilevanza internazionale soprattutto grazie ai social network: con gli hashtag #ClimateStrike, #SchoolsStrike4Climate e #FridaysForFuture la protesta ha valicato i confini della Svezia e la giovane attivista vanta ormai più di 270mila like su Facebook, quasi 240mila follower su Twitter e oltre 400mila su Instagram. Su queste pagine posta immagini delle sue instancabili proteste del venerdì e dà visibilità a quelle degli altri studenti in giro per il mondo. Venerdì 15 marzo, per il prossimo appuntamento sono previste oltre 860 proteste in 75 diversi Paesi, tra cui l’Italia. Anche il neo-segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, le ha dedicato la vittoria nelle primarie.  

Il messaggio di Greta

"Non possiamo vivere in un mondo sostenibile finché i generi e le persone non saranno trattate equamente", ha scritto Greta Thunberg su Facebook. Il messaggio postato in occasione dell'8 marzo, corredato da una foto con la sorella, ha legato in maniera indissolubile la battaglia per l’ambiente a quella per la parità di genere. "Molti studi dimostrano che gli uomini sono responsabili delle emissioni più delle donne. E che le donne saranno le più colpite dai cambiamenti climatici".

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"