Regno Unito verso stop plastica monouso: addio cannucce e cottonfioc

3' di lettura

Per ridurre l’inquinamento da plastica di mari e oceani il governo inglese si dice pronto a discutere il divieto di vendita di oggetti di plastica usa e getta. Già stanziati 61,4 milioni di sterline per la ricerca

Vietare la vendita di cannucce, palette di plastica per il caffè e cottonfioc. È l’ambizioso piano che il governo inglese si dice pronto ad attuare per ridurre l’inquinamento da plastica di mari e oceani. Un piano che potrebbe diventare legge: le consultazioni sul divieto di vendita di prodotti di plastica monouso avranno luogo entro la fine dell'anno.

Addio alla plastica monouso

Ogni anno nel solo Regno Unito vengono buttate via 8 miliardi e mezzo di cannucce. Molte di queste, insieme ad altri oggetti di plastica monouso e non, vanno ad alimentare i 150 milioni di tonnellate di plastiche che inquinano gli oceani. Ogni anno sono un milione gli uccelli e 100mila i mammiferi marini che le scambiano per cibo e muoiono mangiandole. Il governo inglese dichiara guerra alla plastica monouso annunciando all’inizio del Commonwealth Heads of Government Summit - un summit biennale in cui si incontrano capi di governo di tutte le nazioni del Commonwealth - di voler mettere al bando la vendita di cannucce, palette di plastica per il caffè e cottonfioc. L’obiettivo è tagliare drasticamente l’utilizzo di prodotti di plastica monouso. Per portare avanti questa iniziativa, il Regno Unito ha impiegato 61,4 milioni di sterline per promuovere la ricerca a prevenire l’inquinamento degli oceani.

 

Theresa May: “Sfida ambientale da affrontare”

"I rifiuti di plastica sono una delle maggiori sfide ambientali che il mondo deve affrontare, motivo per cui la protezione dell'ambiente marino è fondamentale per la nostra agenda al Commonwealth Heads of Government Meeting”, ha affermato il primo ministro britannico Theresa May. "Le materie plastiche monouso sono un flagello per i nostri mari e letali per il nostro prezioso ambiente e la natura selvaggia, quindi è fondamentale agire ora. Abbiamo già tagliato l'uso del sacchetto di plastica, e ora vogliamo agire su cannucce, agitatori e cotton fioc per proteggere la nostra vita marina”, ha detto il ministro dell'Ambiente, Michael Gove, che aggiunge: “Abbiamo già visto un certo numero di rivenditori, bar e ristoranti tagliare l'uso di plastica, ma è solo attraverso il governo, le imprese e il pubblico insieme che potremmo proteggere il nostro ambiente per la prossima generazione: abbiamo tutti un ruolo da giocare".

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"