McDonald's, solo imballaggi e incarti sostenibili entro il 2025

I fast food sono da tempo al centro dell'attenzione per la sostenibilità ambientale (Getty Images)
3' di lettura

Il colosso del settore fast food ha deciso di venire incontro a un'esigenza manifestata dalla clientela: i materiali di confezionamento saranno interamente riciclati o provenienti da fonti certificate come rinnovabili

McDonald's ricaverà il 100% dei propri incarti e materiali di imballaggio da fonti riciclate o certificate come sostenibili entro il 2025. Lo ha fatto sapere la catena globale di fast food che ha dichiarato che entro quella data tutti i suoi ristoranti offriranno la possibilità di riciclare i rifiuti tramite l'apposita raccolta, che attualmente è possibile solo in un punto di ristorazione su 10.

L'impegno

L'annuncio di McDonald's che proietta la società verso una maggiore responsabilità ambientale comporta un drastico innalzamento della quota degli imballaggi che proviene da fonti sostenibili o riciclate dal 50 al 100%. Non è la prima mossa che la catena di fast food compie in questa direzione, anche per allontanare da sé le critiche di scarsa coscienza ambientale, un tempo molto comuni. "In qualità di maggiore catena di ristorazione al mondo, abbiamo la responsabilità di utilizzare le nostre dimensioni per fare delle modifiche che avranno un impatto significativo in tutto il mondo", ha dichiarato Francesca DeBiase, responsabile della catena per l'offerta e la sostenibilità di McDonald's, "i nostri clienti ci hanno detto che i rifiuti di imballaggio sono la principale questione ambientale cui dovremmo rivolgerci", ha aggiunto, "la nostra ambizione è di apportare le modifiche che i nostri clienti vogliono e di utilizzare meno imballaggi, acquistati in modo responsabile e messi nella condizione di essere recuperati dopo l'uso". Secondo quanto ha precisato il direttore generale del Forest Stewardship Council, Kim Carstensen, il materiale "certificato" come sostenibile deve essere prodotto nel "rispetto delle persone e delle foreste nel mondo". Il Forest Stewardship Coucil è una Ong attiva proprio nella certificazione della sostenibilità dei processi produttivi per le foreste.

Le altre sfide

Già nei giorni scorsi McDonald's aveva annunciato una svolta per l'anno in corso, sancendo che il cosiddetto "foam packaging", l'imballo di polistirolo che viene ancora utilizzato come contenitore per le bevande calde, sarebbe andato in pensione entro il 2018. Sul fronte dei miglioramenti alla sostenibilità si possono ricordare i precedenti impegni di McDonald's nei confronti del benessere dei polli in termini di spazio e luce negli allevamenti, oppure l'addio ad alcuni antibiotici (considerati a rischio secondo l'Oms) somministrati agli animali destinati a finire nei celebri panini del fast food.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"