Pixelbook, ecco il portatile 2 in 1 di Google

Matt Vokoun, direttore dei prodotti di Google, presenta il PixelBook (Getty Images)
3' di lettura

Accanto agli smartphone, Big G ha presentato il suo ibrido tra tablet e laptop. È un dispositivo con schermo touch da 12,3 pollici e potrà essere integrato con una "penna digitale"  

I più attesi erano gli smartphone. Ma la gamma "Pixel" di Google appena presentata comprende anche un altro device: il Pixelbook. Si tratta di un dispositivo "2 in 1", cioè di un ibrido tra tablet e portatile. Ha infatti una tastiera, che però può essere ruotata a 360 gradi consentendo all'utente di mettere da parte i tasti per usare esclusivamente lo schermo touch.

Design e display

Il display è un Quad HD da 12,3 pollici. Il suo design fa capire perché è stato battezzato con lo stesso nome dei nuovi smartphone: anche il Pixelbook è bicolore, con una banda di tono più chiaro rispetto al resto del dispositivo. E anch'esso ha un aspetto essenziale e un po' spigoloso. Le dimensioni puntano a coniugare la versatilià di un tablet con la praticità di un notebook: 290,4 x 220,8 millimetri, per uno spessore di 10,3 millimetri e un peso di 1,1 chilogrammi.

Processori e sistema operativo

Sotto la struttura in alluminio ci sono processori Intel Core i5 o i7 di settima generazione, una RAM da 8 o 16 GB, una memoria da 128, 256 o 512 GB. Il sistema operativo è "fatto in casa": Chrome OS, capace di supportare tutte le app disponibili su Android. E non poteva mancare il "centro gestionale" dei nuovi dispositivi di Mountain View: l'assistente digitale Google Assistant.

Pixelbook Pen

Una delle novità riguarda l'integrazione della tecnologia Wacom (quella che permette di disegnare con una penna sul display). Il 2 in 1 di Google si accompagna infatti con la Pixelbook Pen (non inclusa), in grado di “leggere” e trasferire sullo schermo duemila livelli di pressione (cioè tratti più o meno intensi a seconda della forza utilizzata dall'utente).

Il legame con gli smartphone

Il collegamento tra smartphone e "book" non sta solo nel nome: in assenza di wi-fi, il dispositivo si può collegare automaticamente a un Pixel e navigare. Non solo: sia il 2 in 1 che lo smartphone hanno lo stesso attacco e lo stesso cavo di ricarica: ne basta quindi uno per entrambi. La batteria promette un'autonomia di 10 ore, con una ricarica veloce che dovrebbe consentire l'utilizzo per 2 ore con 15 minuti di corrente.

Prezzi e disponibilità

Il prezzo di partenza è di 999 dollari per la versione base. Per la Pen ne servono altri 99. Pixelbook sarà disponibile dal 21 ottobre, ma solo in Usa, Canada e Regno Unito. Mentre ancora non sono stati resi noti i particolari del lancio sul mercato europeo.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24