Samsung riparte dal Galaxy Note 8: tutto quello che c'è da sapere

Il nuovo Samsung Galaxy Note 8 (Getty Images)
3' di lettura

Il gruppo sudcoreano ha presentato a New York il successore del dispositivo ritirato dal mercato lo scorso anno. Display da 6,3 pollici e novità per S Pen e fotocamere. Prezzo: 999 euro

Samsung ha presentato a New York il Note 8. Il dispositivo più costoso tra gli smartphone del gruppo ha il non semplice compito di far dimenticare il suo predecessore, ritirato dal mercato a causa del malfunzionamento della batteria. Il presidente della divisione mobile Dj Koh sale sul palco e non evita il problema. Sugli schermi scorre una breve storia della gamma Note e, arrivati al 2016, un messaggio che recita: “Sappiamo di avervi deluso”.

Display e dimensioni

Il Note 8 adotta l'infinitive display (che significa, come già per il Galaxy S8, più spazio allo schermo a parità di dimensioni complessive): è un super AMOLED da 6,3 pollici con una definizione da 1.440 x 2.560 pixel. Poco più grande dell'S8 ma meno curvo sui lati. Quindi, di fatto, con più superficie utilizzabile. Il tutto in 195 grammi di peso e dimensioni contenute (in relazione alla grandezza notevole del display): 162,5 x 74,8 x 8,6 mm. Il Samsung Note 8 ha una RAM da 6 GB e una mermoria interna da 64 GB, espandibile con una micro SD fino a 256 GB. Sarà disponibile in 4 colori: midnight black, deepsea blue, orchid gray e mapie gold.

Le fotocamere

Samsung ha definito la doppia fotocamera posteriore “un nuovo standard”. Che propone anche nel Note 8. Una delle due ha un angolo di ripresa più ampio, l'altra uno zoom ottico 2x. Entrambe saranno da 12 megapixel e dotate di uno stabilizzatore che contribuisce alla nitidezza dell'immagine. Con in più la possibilità di un focus “live” che, come in una macchina fotografica professionale, consente di regolare manualmente la messa a fuoco (sia prima che dopo lo scatto). La fotocamera frontale è invece da 8 megapixel.

Come cambia la S Pen

Non potevano mancare aggiornamenti al marchio di fabbrica del Note, la S Pen (cioè il pennino estraibile che consente di sfruttare appieno il dispositivo). Sarà più sensibile, consentirà di scrivere fino a 100 pagine di note senza sboccare il telefono ma semplicemente con un doppio tap sul display. E ha una funzione di traduzione istantanea: basta evidenziare le parole e scegliere una della 71 lingue disponibili. Tra le novità più sfizione del Note 8 c'è anche la possibilità di accesso attraverso la scansione dell'iride e una maggiore resistenza all'acqua (fino a 1,5 metri di profondità e 30 minuti).

Batteria e prezzo

Capitolo alimentazione, quello più scottante vista la sorte del predecessore. La batteria sarà di 3.300 mAh, meno rispetto al Note 7 e all'S8+. Samsung ha deciso per la cautela. E, durante la presentazione, ha preferito affrontare il problema in partenza: “Non abbiamo dimenticato cosa è successo lo scorso anno – ha affermato Dj Koh – ma non dimenticheremo neppure la fedeltà dei milioni di clienti impazienti di conoscere questo nuovo dispositivo. A loro va la nostra gratitudine”. Per i più incalliti fan, i pre-ordini partono subito, ma il Note 8 arriverà nei punti vendita il 15 settembre. A un prezzo non certo basso: 999 euro.  

Leggi tutto
Prossimo articolo