Spectacles, gli occhiali di Snap con videocamera ora in vendita online

Spectacles, gli occhiali con fotocamera per Snapchat (Getty Images)
1' di lettura

Il primo hardware ideato da Evan Spiegel si affida all'e-commerce. Vanno in pensione gli Snapbot, i distributori automatici che rappresentavano l'unico canale di vendita fino a ora 

Gli Spectacles smettono di essere un esperimento di marketing. Gli occhiali con telecamera annessa di Snap sono adesso in vendita online. Un cambio di passo per la società, non a caso arrivato ad appena dieci giorni dalla quotazione.

 

Dai box gialli a internet – Gli Spectacles sono occhiali che, con un click sull'astina, permettono di registrare e condividere una clip di 10 secondi. Una connessione wifi consente il dialogo direttamente con Snapchat. Gli Spectacles sono stati presentati lo scorso settembre, con un sistema di vendita singolare. Niente negozi monomarca (anche perché gli occhiali sono l'unico hardware di Snap). E niente vendita nelle grandi catene: il lancio è stato accompagnato dalla comparsa, in alcune città (dagli Stati Uniti all'Inghilterra), di Snapbot, una sorta di distributore automatico di colore giallo. Un punto vendita mobile che, nello stile dell'app, spariva entro pochi giorni e che oggi è destinato a sparire per sempre. Con l'approdo all'e-commerce , infatti, i punti vendita temporanei non sono più necessari. 

 

Il cambio di marcia – Gli occhiali ora acquistabili anche online hanno lo stesso prezzo (129,99 dollari) e sono disponibili nei tre soliti colori (rosso, nero e celeste). Tra ordine e consegna, si legge sul sito di Snap, occorrono dalle due alle quattro settimane. Disponibili anche due accessori: un cavo di ricarica (a 9,99 dollari) e un caricabatterie portatile (a 49,99 dollari). 

 

Cosa significano gli Spectacles – Obiettivo della società, che adesso si definisce una “camera company”, è cambiare l'interazione tra fotocamere (hardware) e app (software). È il primo abbozzo di una diversificazione che dovrebbe consentire a Evan Thomas Spiegel, fondatore dell'applicazione di messaggistica Snapchat, di non dipendere da un solo prodotto.       

Leggi tutto