Inserire immagine

Salvatore Conte

Interpretato da Marco Palvetti

 

Molto religioso ed estremamente devoto all’anziana madre, Salvatore Conte è un giovane camorrista alle dipendenze di Don Pietro Savastano che ben presto decide di intraprendere una “carriera personale” in Spagna. Molto astuto quanto cinico, Conte entrerà presto in rotta di collisione con il grande capo, soprattutto dopo l’arresto di quest’ultimo. 

 

Chi è Salvatore Conte?

Salvatore Conte, è il “bello e dannato” di Gomorra - La Serie. Controllato, impassibile e spietato, il suo fascino è indiscutibile: abiti firmati, capelli sempre in perfetto ordine, uno stile raffinato e il carattere deciso tipico di un uomo a cui è impossibile dire di no. Ma allo stesso tempo Salvatore Conte è un violento, capace di ogni tipo di efferatezza e, almeno apparentemente, dimostra un solo lato debole: l’amore per la famiglia e per l'anziana madre.

Conte è uno dei giovani camorristi che si occupa del traffico di hashish del clan di Pietro Savastano. La sua ambizione lo porta a conquistare sempre più potere, facendolo infine scontrare con il boss. Si crea in questo modo una divisione del clan, e il giovane Conte sceglie di stabilirsi a Barcellona per gestire gli affari, dopo che la sua ribellione alla "famiglia" ha messo a rischio la vita di sua madre e danneggiato la sua casa.

È proprio dalla Spagna, dove per l'appunto si recherà Ciro di Marzio per parlare con lui, che Salvatore conquista il suo personale successo nella distribuzione della droga, tanto da spingere i Savastano a cercare un accordo.

Il camorrista Salvatore Conte ha un carattere deciso, conosce bene le pratiche e le situazioni di un mondo complicato come quello del traffico internazionale di stupefacenti. Suo appiglio nella vita è il credo religioso, che lo porta ad essere molto legato alla propria famiglia d'origine, in modo particolare alla madre. E' così legato all'anziana donna che il pranzo è un rituale a cui lui non può rinunciare, ma allo stesso tempo non si lega mai fino in fondo alle altre persone, diffidando da chiunque gli giri attorno. 

Quello di Conte è un personaggio che per le sue caratteristiche si discosta dalle altre figure della serie. E' un uomo che apprezza vestire alla moda, secondo i canoni dell'eleganza italiana, e che fuma sigarette elettroniche. Si rilassa ascoltando musica classica, che accompagna quasi ogni attimo della sua vita, e pregando. Questo personaggio rappresenta un altro aspetto del mondo camorristico, quello più raffinato ed elegante ma all’occorrenza però, sa essere cruento e violento come richiede l’ambiente. 

Conte si muove con destrezza in ambienti anche molto distanti tra loro, come quello della malavita napoletana e altre situazioni criminali internazionali. Un ruolo che il giovane e intraprendente camorrista sa impersonare alla perfezione, data la sua particolare intelligenza e capacità decisionale, che lo rendono capace di districarsi anche nelle situazioni più scottanti. 

Proprio grazie a queste sue capacità, il giovane boss riuscirà facilmente a conquistare quella fetta di potere a lungo ambita, ma lo scontro con i Savastano sarà inevitabile, sia con Don Pietro sia con Genny.

Salvatore Conte entrerà a far parte dell’Alleanza creata da Ciro di Marzio. Si troverà così a condividere le piazze di spaccio, prima appartenenti ai Savastano, con gli altri capi-clan radunati dall’Immortale.

È in questa stagione, però, che si scopre un aspetto ambiguo e insospettabile di Conte. Fervente fedele e legatissimo alla madre, è in verità innamorato perdutamente di una transessuale. Una relazione che deve nascondere agli altri camorristi, ma che sarà all’origine della sua morte.

Alla sua festa di compleanno, la ragazza sarà derisa da ‘O Mulatto, e Conte, per vendicarsi, chiuderà la sua piazza di spaccio.

Questo avvenimento e la sete di potere di Conte saranno all’origine di un doppio gioco tra lui e Ciro, e nell’agguato preparato ai danni dell’Immortale sarà proprio Conte a perdere la vita per mano di quelli che dovevano uccidere Ciro.

 

Chi è l'attore che interpreta Salvatore Conte?

In Gomorra - La serie a vestire i panni di Salvatore Conte è l'attore Marco Palvetti. Nato a Pollena Trocchia, in provincia di Napoli, il 23 aprile del 1988, Marco scopre subito la sua passione per la recitazione, e sin da piccolo inizia a dedicarsi al teatro in diverse rappresentazioni amatoriali. Inizialmente frequenta il corso di recitazione cinematografica Cinemafiction, quindi, a 18 anni, si trasferisce a Roma, dove frequenta l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio D'Amico. Lavora con Luca Ronconi, Michele Placido, Sergio Rubini, e interpreta ruoli in diverse opere teatrali.

Il successo per lui arriverà con la partecipazione alla serie televisiva La Squadra, ma il vero e proprio exploit lo avrà grazie alla sua interpretazione di Salvatore Conte in Gomorra - La Serie, sotto la direzione di Stefano Sollima, Claudio Cupellini e Francesca Comencini. 

TUTTI I PERSONAGGI DI GOMORRA

TUTTI I VIDEO

Video

TUTTE LE NEWS

TUTTE LE FOTO

Gomorra 3, episodio 4: le foto di backstage