Harvey Weinstein accusato di sfruttamento della prostituzione

Inserire immagine
Da una denuncia depositata a New York dall'attrice britannica Kadian Noble emergono nuove accuse di molestie sessuali per Harvey Weinstein (foto: archivio Getty Images)

L'accusa emergerebbe da una denuncia depositata a New York dall'attrice britannica Kadian Noble: sostiene di essere stata costretta ad atti sessuali dall'ex numero uno di Miramax in una camera d'albergo, in occasione del Festival di Cannes nel 2014

Emergono nuove accuse contro il produttore Harvey Weinstein da una denuncia depositata a New York dall'attrice britannica, Kadian Noble. Quest'ultima sostiene, infatti, di essere stata costretta dall'ex numero uno di Miramax ad atti sessuali in una camera d'albergo in occasione del Festival di Cannes nel 2014. Alla giovane attrice sarebbe stato promesso che avrebbe potuto continuare a lavorare per la casa produttrice in caso di comportamento accondiscendente. Dito puntato anche contro il fratello di Harvey e la Weinstein Company, accusati di negligenza per aver "conosciuto e facilitato i comportamenti".

Favori sessuali in cambio di lavoro

Nella denuncia depositata a New York si legge che Harvey Weinstein "attrasse e reclutò l'aspirante attrice Kadian Noble con la promessa di un ruolo, sapendo che avrebbe usato la forza, la frode o la coercizione per fare sesso con lei nella sua stanza d'albergo". Weinstein, si legge ancora, chiamò un producer della società che avrebbe detto all'attrice di "fare qualunque cosa lui desiderasse" e, se lo avesse fatto, "avrebbero lavorato" ancora con lei. Nel mirino dell'accusa sarebbero finiti anche il fratello dell'ex numero uno di Miramax e la Weinstein Company. Questi ultimi, infatti, avrebbero non solo conosciuto ma anche facilitato i comportamenti illeciti dell'ex produttore statunitense il quale, dopo esser stato bandito a vita dalla Produces Guild of America, si è dimesso anche dalla Directors Guild of America (DGA).

La ricostruzione dei fatti secondo l'accusa

Secondo la ricostruzione dell'accusa, nel febbraio del 2014, in occasione del Festival di Cannes, Harvey Weinstein avrebbe avvicinato la Kadian all'hotel Majestic invitandola nella sua stanza per mostrarle un video. Il produttore avrebbe chiamato quindi un altro dirigente della sua casa di produzione che chiese alla Noble di essere "gentile e fare qualunque cosa volesse". Poi l'avrebbe trascinata in bagno, trattenuta mentre le accarezzava il seno e le natiche prima di costringerla a 
masturbarsi. A causa di questo episodio, l'attrice britannica avrebbe sofferto in seguito di una "grave sofferenza emotiva" e "incapacità di godersi la vita e condurre una vita normale". Dallo scorso ottobre ad oggi, oltre 100 donne hanno accusato Weinstein di molestie, violenze sessuali o stupri che sarebbero avvenuti negli ultimi 40 anni. Al momento sono ancora in corso le indagini della polizia a Londra, New York e Los Angeles.

TAG: