London Film Festival 2017, vince "Loveless" di Andrey Zvyagintsev

Andrey Zvyagintsev
Andrey Zvyagintsev (GettyImages)

Il film del regista sovietico era già stato premiato a Cannes, ed è stato scelto per rappresentare la Russia ai prossimi Oscar

È "Loveless" di Andrey Zvyagintsev il trionfatore della 61esima edizione del London Film Festival. Per il regista russo è il secondo successo personale al Festival, avendo ottenuto il riconoscimento come "Miglior Film" già nel 2014 con "Leviathan".

Un'opera pluripremiata

Nel consegnare il premio ad Andrey Zvyagintsev la giuria presieduta dalla regista Andrea Arnold ha definito la sua opera "un film poetico, affascinante ed oscuro, raccontato con una fiera passione". "Loveless", già vincitore del premio della Giuria al Festival del cinema di Cannes e scelto per rappresentante la Russia ai prossimi Oscar, racconta la vicenda di Zhenya e Boris, coppia in procinto di divorziare. Impegnati già in nuove relazioni e con un futuro già pianificato, i due ex coniugi sembrano curarsi poco delle sorti del figlio dodicenne Alyosha. Fino a che, un giorno, il bambino scomparirà nel nulla. Nel corso della cerimonia di premiazione, la giuria ha elogiato anche il dramma "Wajib" (Duty) di Annemarie Jacir. La pellicola della regista palestinese, incentrata sul progressivo deteriorarsi di un rapporto tra padre e figlio, era già stata premiata a Locarno.

I vincitori nelle altre categorie

Per quanto riguarda le altre sezioni di concorso, invece, il "Sutherland Award" per la miglior opera prima è andato a a John Trengove per "The Wound", film descritto dalla regia come "un inimitabile racconto di formazione sulla sessualità". Menzione speciale amche per "Summer 1993" di Carla Simon. Le due pellicole sono state scelte per rappresentare, rispettivamente, Sudafrica e Spagna ai prossimi Academy Awards. Nel palmares dei vincitori anche "The Kingdom of Us" di Lucy Cohen, premiato come miglior documentario, e "Rabbit Hunt" di Patrick Bresnan, eletto miglior cortometraggio. La prestigiosa British Film Institute Fellowship è stata invece assegnata al regista Paul Greengrass, che con "Captain Phillips" aveva aperto il London Film Festival nel 2013.

TAG: