Una vignetta di Rat-Man per celebrare il record di Paolo Nespoli

La vignetta di Leo Ortolani per il record di Paolo Nespoli (Panini Comics)
2' di lettura

Durante le sue 3 missioni l'astronauta italiano ha totalizzato 6.000 ore in orbita, pari a 250 giorni. Per questo motivo Leo Ortolani, creatore del primo albo a fumetti ad essere andato nello spazio, gli ha dedicato una divertente immagine

Seimila ore trascorse nello spazio, 250 giorni vissuti lontano dalla Terra. Con i giorni accumulati tra la missione VITA, le missioni del 2007 e quella a cavallo tra 2010 e 2011 Paolo Nespoli è ufficialmente divenuto l'astronauta italiano ad aver trascorso più tempo in orbita. Un record da festeggiare in una maniera speciale. Ecco perché il fumettista Leo Ortolani, ideatore di Rat-Man, ha deciso di omaggiare l'astronauta con una vignetta nella quale viene raffigurato insieme al celebre eroe-topo, protagonista anche dell'albo "C'è Spazio per tutti", primo fumetto ad aver oltrapassato i confini del nostro pianeta.

La vignetta celebrativa di Ortolani

Nella vignetta Nespoli compare affianco a Rat-Man. Nell'immagine, il topo-supereroe annuncia gioioso il raggiungimento del traguardo, scatenando nell'astronauta il panico per la scadenza del parcheggio. Ortolani è anche il creatore dell'albo "C'è Spazio per Tutti". Il fumetto, partito insieme a Nespoli all'inizio della missione, sarà presentato ufficialmente sabato 4 novembre, durante la 51esima edizione di "Lucca Comics & Games", il festival internazionale dedicato al fumetto. "C'è Spazio per tutti" è edito da Panini Comics, che l'ha realizzato in collaborazione con ASI e il supporto dell'ESA.

Una missione da pionieri

La missione VITA è iniziata il 28 luglio 2017, con il lancio della navetta russa Soyuz. A bordo del velivolo, l'italiano Paolo Nespoli, 60 anni, partito dalla base russa di Baikonur, nel Kazakistan. L'operazione prevede il suo impegno per altri tre mesi a bordo della Stazione Spaziale, con l'obiettivo di raccogliere dati utili sugli effetti di una lunga permanenza nello spazio in condizioni di microgravità e preparare il terreno per future spedizioni sulla Luna e Marte. Durante la missione, Nespoli ha più volte diffuso via social immagini molto suggestive dalla Stazione Spaziale Internazionale, mantenendo fede alla promessa, dichiarata ad inizio spedizione, di portare tutti nello spazio. Durante il suo soggiorno, infatti, Nespoli ha immortalato non solo l'Italia e altri Paesi, ma anche fenomeni atmosferici come l'uragano Irma.  

Leggi tutto
Prossimo articolo