India, scoperte 4 nuove specie di rane scavatrici

Le quattro specie fanno parte della famiglia della rana indiana, fejervarya (Foto di repertorio, Getty Images)
2' di lettura

Gli esemplari sono stati trovati regione del Western Ghats, nella parte meridionale del Paese. Secondo i ricercatori la classificazione di questi esemplari consentirà di adottare strategie migliori per garantirne la sopravvivenza

Dopo cinque anni di ricerca nella vasta regione del Western Ghats, nell'India meridionale, Sonali Garg, uno studente dell’Università di Nuova Delhi, ha scoperto quattro nuove specie di rane scavatrici. Lo ha riferito il quotidiano indiano, The Times of India, secondo il quale il ricercatore è un allievo di Sathyabhama Das Biju, il professore conosciuto come "l'uomo rana", soprannome che si è guadagnato grazie al grande numero di specie scoperte. Gli esemplari classificati hanno la particolarità di essere "anfibi scavatori" e fanno parte della famiglia della rana indiana, fejervarya.

 

Le nuove rane

"Il nostro studio- ha spiegato Garg - mette in evidenza un gruppo abbastanza comune di rane che nella regione del Western Ghats vengono solitamente avvistate vicino alle abitazioni ma che ancora non erano state documentate correttamente". Per essere certificate come specie ignote, le quattro rane scavatrici hanno sostenuto una serie di esami di laboratorio, tra cui quello del Dna. Dopo aver ottenuto esito positivo, Garg le ha ribattezzate con il nome di: "Manoharan", "Kadar" (come la tribù che vive nella regione dove è stata trovata), "Cepf" e "Rana di Neil Cox". A queste si è aggiunta la "Rana del Gondwana", un quinto esemplare di colore viola, scoperto qualche tempo fa, sempre in collaborazione con il professor Biju. Queste scoperte, secondo i due studiosi, contribuiranno a salvare questo tipo di anfibi perché da ora "è chiaro che esistono cinque specie diverse di questa famiglia di rane, con diverse esigenze di conservazione".

 

A rischio estinzione

Lo studio, infatti, oltre ad aver portato alla scoperta di nuove specie, ha permesso agli studiosi di avere una panoramica sullo stato di salute delle rane nella regione. Secondo il professor Biju, che ha supervisionato la ricerca, "lo studio ha mostrato allarmanti pericoli di estinzione di queste specie". Ragione per la quale "è urgente un intervento per rafforzare l'eco-ambiente e assicurarne così la sopravvivenza e lo sviluppo". L’obiettivo iniziale della ricerca, ha spiegato Garg, era "individuare e classificare le rane del Western Ghats", una regione storicamente molto ricca di biodiversità.

Leggi tutto