Viaggio intorno alla Luna nel 2018, missione possibile per 2 turisti

1' di lettura

SpaceX, del magnate sudafricano Emon Musk, a realizzare il sogno. Nessuna missione, con a bordo esseri umani, è più tornata nell'orbita lunare da quella dell'Apollo 17 del dicembre 1972

Vacanze sulla luna? SpaceX, la società fondata dal miliardario Elon Musk, è pronta a compiere un passo decisivo verso un'idea che il secolo scorso sembrava solo fantascienza. Alla fine del prossimo anno, due persone, potranno realizzare il loro sogno: prendere parte a una missione lunare. 

 

Primi test entro fine anno – I due turisti lunari “hanno già versato un anticipo importante per la missione”, ha annunciato la società in un comunicato, senza precisare però a quanto ammonti questo anticipo, né i nomi delle due persone. “Prevediamo di effettuare dei test di salute e di valutazione delle loro condizioni fisiche e l'inizio della formazione per la fine dell'anno”, si legge ancora nel comunicato, che spiega come anche altre persone abbiano espresso interesse per il viaggio sulla Luna.



Quanto durerà il viaggio –
I turisti voleranno a bordo della navetta spaziale Dragon2, una versione della capsula destinata al trasporto di astronauti messa a punto grazie a un accordo con la Nasa e che all'inizio del 2017 ha effettuato un primo volo senza persone a bordo verso la Iss, la Stazione spaziale internazionale. Il viaggio dei turisti lunari durerà circa una settimana e percorrerà tra i 500mila e i 650mila chilometri nello spazio.

Il lancio dalla Florida –
Il lancio avverrà dal centro spaziale Kennedy di Cape Canaveral, in Florida, da dove sono partite le storiche missioni lunari dell'Apollo, l'ultima delle quali risale al 1972. Il viaggio programmato da SpaceX potrebbe arrivare prima che la Nasa – che sta considerando la possibilità di accelerare lo sviluppo dello Space launch system e di Orion – abbia una nuova chance di andare sulla Luna.

Obiettivo: arrivare su Marte –
Questa prima missione rappresenta “una tappa importante in vista della preparazione del trasporto di essere umani su Marte”, precisa la società. E Musk, che ha annunciato il lancio di una sonda marziana per il 2018, starebbe progettando un volo verso il Pianeta rosso entro il 2024, con l'obiettivo ultimo di installarvi delle colonie. Se dovesse mantenere questo calendario, SpaceX potrebbe anticipare di qualche anno la Nasa, che prevede di raggiungere Marte con degli astronauti nel 2030.

Leggi tutto