Vaccini, Salvini: cancelleremo l’obbligo a scuola

2' di lettura

Il leader della Lega annuncia che se il suo partito andrà al governo sarà rivista l’obbligatorietà delle vaccinazioni. “E via la tassa assurda sulle sigarette elettroniche”, aggiunge. La ministra della Salute, Lorenzin: “Persevera nell'estremismo dell'incompetenza”

In una giornata in cui Silvio Berlusconi e Matteo Renzi scelgono la radio per fare i loro annunci (rispettivamente “Fontana candidato governatore in Lombardia” e “No alle larghe intese dopo il voto”, oltre a dichiarazioni sul Job acts), anche Matteo Salvini non è da meno. Se il suo partito andrà al governo, ha dichiarato a Rtl, sarà cancellata la norma sui vaccini obbligatori e la tassa sulle sigarette elettroniche. “Cancelleremo norme Lorenzin. Vaccini sì obbligo no. E via la tassa assurda sulle sigarette elettroniche”, ha scritto poi su Twitter il leader della Lega.

La risposta di Lorenzin

Sui vaccini, non si è fatta attendere la risposta della ministra della Salute Beatrice Lorenzin. “La Lega sui vaccini mostra di essere peggio che populista. Ma di perseverare nell'estremismo dell'incompetenza”, ha detto. Poi, su Twitter, ha aggiunto: "Salvini mette a rischio la salute dei nostri figli". Sempre su Twitter è arrivata anche la replica di Renzi: “Berlusconi torna indietro sul lavoro. Salvini torna indietro sui vaccini. La destra italiana di oggi è questa qui. Noi vogliamo andare #avanti. Per l'Italia, senza paura”.

Leggi tutto
Prossimo articolo