Pizzarotti si ricandida a sindaco di Parma: "Non lascio lavoro a metà"

1' di lettura

Il primo cittadino è fuoriuscito dal M5S pochi mesi fa, dopo un lungo scontro coi vertici del Movimento

"Ho deciso di ricandidarmi, per non lasciare un buon lavoro a metà e per rimettermi a disposizione della nostra comunità. E ora, nello stesso giorno di 5 anni fa, ci mettiamo in cammino". Con queste parole, e con un video postato sulla sua pagina Facebook, il sindaco di Parma Federico Pizzarotti, uscito dal Movimento 5 Stelle all'inizio di ottobre, annuncia l’intenzione di correre per guidare per altri 4 anni la città emiliana.

 

 

"Cinque anni fa Parma era città in declino" - "Sono tante le cose fatte e altrettante quelle che vogliamo fare, perché Parma è una città in cammino, va sempre avanti, con orgoglio e coraggio, con un sogno da raccontare e nuovi obiettivi da raggiungere. Nessuno di voi lascerebbe i lavori a metà dell'opera e io, come ognuno di voi, ho scelto di non lasciare le cose a metà, per questo ho deciso di candidarmi a sindaco nella città dove sono nato e cresciuto" spiega Pizzarotti. "Cinque anni fa, secondo il primo cittadino,- l'immagine di Parma era quella di una città in declino, che non aveva più nulla da offrire ai suoi cittadini, all'Italia e all'Europa, una città a un passo dal fallimento economico. Cinque anni dopo Parma è una città coi conti finalmente in ordine perché ha vinto la partita che tutti davano per persa, superare le difficoltà e tornare protagonista nel paese".

 

Il consenso - Ex M5S, fuoriuscito dal Movimento dopo un duro scontro con i vertici, Pizzarotti si è piazzato al terzo posto nella recente classifica sul gradimento dei sindaci realizzata dal Sole 24 Ore, con il 50,5% dei consensi. 

Leggi tutto