Principe Filippo in ospedale. Queen's speech Elisabetta in Parlamento

3' di lettura

Buckingham Palace ha comunicato che il 96enne membro della famiglia reale si trova in ospedale "per precauzione" a causa di una problematica legata a una precedente malattia. La Regina a Westminster: "Lotta all'estremismo online"

Preoccupazioni per la salute del principe Filippo di Edimburgo, consorte della regina Elisabetta II, che, secondo quanto è stato comunicato da Buckingham Palace, è stato ricoverato "per precauzione" a causa di un'infezione derivante da una precedente malattia.

Spirito "buono"

Secondo quanto dichiarato da un portavoce di Buckingham Palace, il principe, che ha recentemente festeggiato il suo 96esimo compleanno, sarebbe stato ricoverato durante la notte tra il 20 e il 21 giugno al King King Edward VII Hospital di Londra. Le sue condizioni di spirito sarebbero "buone" ma sarebbe "deluso" per non potersi recare ad alcuni eventi nei quali era prevista la sua presenza. Nello scorso maggio era stato annunciato il ritiro dalla vita pubblica del principe, previsto per il prossimo autunno.

Sostituito nel discorso in Parlamento

Mentre il principe Filippo si trova in ospedale, Elisabetta II si è recata a Westminster per il "Queen's Speech", tradizionale discorso tenuto nella cerimonia di inaugurazione del nuovo parlamento britannico con l'illustrazione del programma politico dei prossimi mesi. Un evento tradizionale nel quale al fianco della regina il principe Filippo è stato sostituito dal principe Carlo.

Il Queen's Speech sulla Brexit

Dal discorso di Elisabetta II  in parlamento sono arrivate alcune indicazioni importanti sulla Brexit, con la Gran Bretagna che intende mantenere "relazioni forti" con l'Unione Europea, ma si riserva di realizzare accordi commerciali globali autonomi. "Il mio governo - ha detto la sovrana - cercherà di mantenere una partnership profonda e leale con gli alleati europei e di forgiare nuove relazioni commerciali in tutto il mondo. Nuove leggi su dogane e commercio contribuiranno a realizzare una politica commerciale indipendente e sarà dato tutto il supporto alle imprese britanniche per esportare sui mercati di tutto il mondo". Secondo le indicazioni del discorso reale, il governo britannico approverà una legge per abrogare la legislazione europea e assicurerà "certezza a cittadini e imprese" su Brexit, per fare in modo che l'uscita di Londra dall'Unione sia "un successo".

La lotta al terrorismo e ai cambiamenti climatici

Per quanto riguarda il contrasto al terrorismo la regina ha fatto riferimento a "una revisione della strategia", con un previsto indurimento delle pene e l'impegno a contrastare la diffusione dell'estremismo online: sul fronte della difesa, inoltre, è stato ribadito l'obiettivo di spendere il 2% del Pil nell'ambito del bilancio nazionale. Confermato anche l'impegno per il contrasto dei cambiamenti climatici e in particolare per l'attuazione dell'accordo di Parigi. Nell'elenco dei prossimi eventi internazionali ufficiali è invece spiccata l'assenza di una conferma della prevista visita di Stato del presidente americano Donald Trump in Gran Bretagna.  

Data ultima modifica 21 giugno 2017 ore 13:15

Leggi tutto