Processo a Bill Cosby, giudice annulla procedimento

2' di lettura

La decisione è arrivata dopo che la giuria non è stata in grado di raggiungere un verdetto unanime. L'attore uscendo dall'aula ha ringraziato i suoi fan. Il procuratore pronto a ripresentare l'accusa

Il processo a Bill Cosby, il popolare attore televisivo americano accusato di violenza sessuale, è da rifare. Il giudice ha annullato il procedimento dopo che la giuria popolare non è riuscita a giungere a un verdetto. La decisione rappresenta una vittoria per la 79enne star televisiva, che avrebbe trascorso il resto della propria vita dietro le sbarre se fosse stato giudicato colpevole di tre imputazioni di molestie aggravate nei confronti della 44enne Andrea Constand, avvenute nel gennaio del 2004 a Philadelphia. 

I dubbi della giuria

Nel loro sesto giorno di dibattimento i giurati, cinque donne e sette uomini, hanno scritto al giudice Steve T. O'Neill spiegando di non essere in grado di raggiungere un verdetto unamime. O'Neill ha quindi annullato il procedimento. Nel corso del loro dibattimento i giurati si sono rivolti alla corte dodici volte per poter riascoltare alcune deposizioni e per porre domande procedurali. Tra i dubbi dei dodici giurati, come riporta la Cnn, anche l'esatta definizione di "al di là di ogni ragionevole dubbio". 

Bill Cosby ringrazia i fan

Uscendo dall'aula il 79enne attore e comico televisivo ha fatto gli auguri a tutti i padri per la festa del papà (che negli usa si celebra la terza domenica di giugno) e ha ringraziato i giurati per il loro lavoro. Ha poi invitato i suoi sostentori "a non litigare con le persone". 

Procuratore: "Ripresenteremo accusa"

Il procuratore distrettuale Kevin Steele ha gia annunciato che non intende mollare la presa su Cosby e che ripresenterà l'accusa contro il popolare attore. 

 

Leggi tutto