Ennesima provocazione di Pyongyang: lancio multiplo di missili

A Seul la gente osserva in tv le immagini dei nuovi test della Corea del Nord
2' di lettura

Il nuovo test della Corea del Nord, il nono dall’inizio dell’anno, arriva dopo la decisione di Seul di bloccare lo scudo americano

Ennesima provocazione di Pyongyang. La Corea del Nord ha lanciato una serie di missili balistici dalla città di Wonsan, sul versante orientale della penisola. Lo riporta l'agenzia sud coreana Yonhap, citando il Comando militare centrale di Seul. La notizia è stata confermata anche da membri del governo giapponese.

Nono test da inizio anno

Si tratta del nono test missilistico condotto dall'inizio dell'anno dal regime di Pyongyang, l'ultimo era avvenuto lo scorso 29 maggio.

Obiettivo: raggiungere navi americane

I nuovi test di Pyongyang sono stati effettuati proprio mentre Seul ha deciso di bloccare i lavori per l'installazione del sistema antimissile americano Thaad. L'obiettivo del leader nordcoreano Kim Jong-un sarebbe quello di sviluppare un missile balistico intercontinentale (Icbm) in grado di colpire le navi degli Stati Uniti.

Le navi Usa in zona

Nei tre precedenti test dell'ultimo mese, la Corea del Nord aveva utilizzato due missili a medio e lungo raggio ed un missile  a corto raggio Scud, sviluppato dall'Unione sovietica durante la Guerra Fredda. Per quest'ultima provocazione, Pyongyang ha testato missili terra-acqua: una minaccia diretta all'"armada" che il presidente Donald Trump ha inviato verso la Corea del Nord dove già stazionano la Carl Vinson e la Ronald Reagan e dove è in arrivo una delle portaerei più grandi del mondo, la Nimitz. 

Giappone: nessuna minaccia immediata

"Nessun effetto immediato sulla sicurezza del territorio giapponese dopo i lanci dei missili nordcoreani", ha affermato il ministro degli Esteri Fumio Kishida, spiegando che il governo continuerà a lavorare con i comandi militari della Corea del Sud e gli Stati Uniti. 

Leggi tutto