Uccide un anziano e mette il video su Facebook, ricercato

3' di lettura

La polizia di Cleveland dà la caccia a Steven Stephens. L'uomo, in un'altra clip, ha affermato di aver compiuto altri omicidi. Il social network: "Crimine orrendo". Fissata una ricompensa pari fino a 50 mila dollari per chi fornisce informazioni utili

E' caccia all'uomo a Cleveland, in Ohio, dopo che un uomo di 37 anni ha condiviso su Facebook il video di un omicidio avvenuto in strada.  Il filmato è stato nel frattempo rimosso dal social network. In un secondo video l'uomo ha affermato di aver ucciso altre 15 persone. Identificato come Steve Stephens, l'uomo è considerato "armato e pericoloso" e potrebbe essere in cerca di altre vittime. La polizia ha fissato una ricompensa pari fino a 50 mila dollari per chi fornisce informazioni utili alla ricerca.

Nessuna traccia di altre vittime

Al caso lavora anche l'Fbi: finora è stato trovato il corpo della sua vittima nella zona nord-orientale di Cleveland, vicino alla spiaggia del lago Erie, ma non vi è alcuna traccia delle vittime dei 15 omicidi che l'uomo sostiene di aver commesso. Il portavoce della polizia locale, Calvin Williams, lo ha invitato a consegnarsi.

Chi era la vittima

Stephens aveva scritto sul suo account di Facebook, prima del delitto, che voleva uccidere e nel messaggio accusava la ex fidanzata delle atrocià che si preparava a commettere. La polizia ha confermato che ha scelto la vittima a caso: un uomo di 74 anni, Robert Godwin, padre di nove figli e nonno di 14 nipoti, che ha avuto la sventura di incrociare il folle intorno alle 14 mentre passeggiava tranquillamente nel quartiere di Glenville.

 Il video dell'omicidio

Il video, intitolato 'Massacro del giorno di Pasqua', è stato ritirato da Facebook solo dopo tre ore, quando la pagina dell'assassino e' stata chiusa. Il social media ha definito l'assassinio "un crimine orribile" e ha assicurato che "questo tipo di contenuti non sono tollerati su Facebook". Nel filmato girato da Stephens l'assassino scende dall'auto e cammina verso Godwin e gli chiede: "Puoi dire 'Joy Lane'"?. E quello risponde: "Joy Lane". "E' lei la ragione per cui ti accadra' tutto questo", aggiunge l'assassino. E poi chiede ancora: "Quanti anni hai?", ma a quel punto spara all'uomo inerme alla testa, mentre quello tenta di proteggersi con una busta della spesa bianca. Il killer a quel punto si allontana, rientra in auto e riparte.

Il commento di Facebook 

E' "un crimine orrendo. Non consentiamo questo tipo di condotta su Facebook” è stato il commento del social network, che ha specificato che il video non sia stato realizzato in diretta con Fb live (come diffuso dai media in un primo momento) ma sia stato pubblicato in un secondo momento rispetto al delitto.

Data ultima modifica 17 aprile 2017 ore 22:52

Leggi tutto