Diamante da record venduto da Sotheby's per 71,2 milioni di dollari

Un'immagine dell'asta, durata circa 5 minuti (Getty Images)
1' di lettura

La pietra preziosa, denominata "Pink Star", è stata messa all'asta a Hong Kong. Il precedente primato, fissato per la gemma "Oppenheimer Blue", risaliva a maggio 2016

Pesa meno di 12 grammi, 11,92 per la precisione, ma è diventata la pietra preziosa più costosa del mondo. Si tratta di un diamante chiamato "Pink Star" e la sua vendita da record, realizzata da Sotheby’s a Hong Kong, ha stabilito un nuovo primato mondiale per le aste di pietre preziose, dato che la gemma è stata aggiudicato per la cifra di 71,2 milioni di dollari.

Un'asta rapidissima - Ad aggiudicarsi l'ambito diamante rosa da 59,6 carati è stata la gioielleria di Hong Kong Chow Tai Fook, che è attiva sin dagli anni Trenta e attualmente vanta più di duemila punti vendita nella sola Cina. L'offerta vincente è arrivata telefonicamente, al termine di un'astra molto rapida, durata circa cinque minuti. Pink Star era già stato battuto da Sotheby's nel 2013, ma la vendita da 83 milioni di dollari non si era poi concretizzata a causa del mancato pagamento da parte dell'acquirente, il tagliatore e commerciante di diamanti Isaac Wolf. La pietra era così tornata nelle mani della casa d'aste.

 


 

Il vecchio primato - Pink Star, che è fra i più puri diamanti rosa mai certificati dall'Istituto americano di gemmologia, nonché il più grande nel suo genere, batte con i suoi 71,2 milioni il precedente record di vendita per una pietra. Il primato, da maggio del 2016, apparteneva infatti a "Oppenheimer Blue", diamante blu venduto da Christie's per 58 milioni di dollari. Estratto da De Beers in Africa nel 1999, questo diamante rosa da Guinness (che misura 2,69 centimetri per 2,06) era, da grezzo, di 132,5 carati: occorsero circa due anni per determinare come e dove la pietra dovesse essere tagliata e lucidata.  

 

 

 

Al collo della star - Il Pink Star era stato anche conosciuto, in passato, come "Steinmetz Pink", dal nome del precedente proprietario, il miliardario israeliano Beny Steinmetz. Fu lui ad occuparsi della fase di taglio e lucidatura. La pietra venne svelata al mondo nel 2003 al collo della ex top model danese Helena Christensen (nella foto sopra), che la indossò in uno dei party a margine del Gran Premio di Monaco, a Montecarlo.

Leggi tutto