Ungheria attacca l'Italia sui migranti: continua a ricattarci

1' di lettura

Budapest accusa: Roma fa pressione politica su di noi e sul resto dei Paesi dell'Europa centro-orientale

"L'Italia ci ha ricattati e continua a farlo facendo pressione politica su di noi e sul resto dei Paesi dell'Europa centro-orientale''. Lo ha detto il portavoce del governo ungherese, Zoltan Kovacs, a Roma durante un incontro informale con alcuni media italiani, facendo riferimento alla ricollocazione dei migranti legata all'approvazione del bilancio Ue.

 

''Il governo Renzi - ha sottolineato Kovacs - ci dava lezioni su come applicare regole e rispetto dei valori Ue''. Oggi, ha aggiunto il portavoce dell'esecutivo guidato da Viktor Orban riferendosi al duro scontro dei mesi passati tra Roma e Budapest in merito alla ricollocazione dei migranti e alla minaccia italiana di utilizzare il diritto di veto sull'approvazione dei bilanci Ue, ''le cose non sono cambiate. Le pressioni politiche proseguono. Ma questa non è la strada giusta''. 

Leggi tutto