Ucraina, incendio ed esplosioni in un deposito armi: 20mila evacuati

1' di lettura

Una serie di deflagrazioni sono avvenute nella notte nella base militare di Balakliya. Migliaia di persone sono state allontanate dalla zona. L’esercito ucraino è convinto che possa trattarsi di “un atto di sabotaggio”

Una serie di esplosioni si sono verificate in un deposito di armi nella base di Balakliya, nei pressi di Kharkiv, in Ucraina. Circa 20mila persone sono state evacuate, secondo quanto riportato dalla Bbc. L’esercito ucraino, come riporta la Reuters, è convinto che possa trattarsi di “un atto di sabotaggio”. Nel deposito erano conservate 138mila tonnellate di “missili e munizioni”, ha reso noto il procuratore militare Anatoliy Matios in una nota. “Il fuoco ha causato l’esplosione delle munizioni”.

 

Soccorritori al lavoro per l'evacuazione - Le squadre di soccorso sono al lavoro per mettere in sicurezza le persone che vivono in città e nei villaggi vicini. La superficie totale della base si estende su più di 350 ettari, fa sapere l’esercito. La base si trova a 100 chilometri dal fronte russo.

 

Un atto di sabotaggio nella stessa base avvenne nel 2015 quando qualcuno aveva provato a distruggerla utilizzando dei droni, ha dichiarato il portavoce militare Yuzef Venskovich.

Leggi tutto