Londra, Trump Jr attacca Khan: polemica dopo i post su Twitter

1' di lettura

Il figlio del presidente Usa si è scagliato contro una vecchia intervista in cui il sindaco britannico diceva che “gli attacchi terroristici fanno parte del vivere in grandi città”. Il primo cittadino non ha risposto ma in sua difesa sono intervenuti migliaia di utenti. Un deputato ha definito il primogenito del tycoon “una sciagura”

A poche ore dall’attentato che ha scosso Londra, si è scatenata una polemica via Twitter che ha visto protagonista Donald Trump Jr. Il figlio del presidente Usa ha attaccato con un tweet il sindaco di Londra Sadiq Khan postando un’intervista rilasciata lo scorso settembre dal primo cittadino britannico al quotidiano Independent

 

 

Il sindaco affermava, in un discorso molto ampio, che “gli attacchi terroristici fanno parte del vivere in una grande città”. Il primogenito del tycoon ha cinguettato con un sarcastico “Mi stai prendendo in giro?”. Khan non ha risposto alla provocazione ma l’hanno fatto al suo posto migliaia di utenti che si sono schierati in sua difesa spiegando il senso delle parole di quell’intervista.

 

Le repliche via Twitter - Tra i primi a rispondere al tweet di Trump è stato il giovane deputato laburista Wes Streeting che ha scritto: "Usi l'attentato terroristico alla nostra città per attaccare il sindaco di Londra a tuo vantaggio politico. Sei una sciagura”. I media riportano reazioni irritate da parte di diversi parlamentari britannici.

 

 

La risposta dei londinesi - Molti londinesi hanno replicato postando il video nel quale Khan ha offerto ieri le sue condoglianze alle vittime e rassicurato i cittadini. Altri hanno sottolineato che il senso delle dichiarazioni del sindaco era quello di invitare i cittadini e le istituzioni ad essere vigili in vista di eventuali pericoli e hanno ironicamente chiesto a Trump Jr se avesse letto tutta l’intervista.

 

Khan non replica - Il sindaco si è rifiutato di commentare. "Non risponderò ai tweet di Donald Trump Jr., ho avuto cose più importanti da fare nelle ultime 24 ore", ha detto in un'intervista alla Cnn, "quello che voglio dire è che il livello di minaccia a Londra e nel nostro Paese rimane lo stesso. È grave. Questo significa, secondo gli esperti, che un attacco è altamente probabile ed è quanto è accaduto ieri”.

 

 

Khan, primo sindaco musulmano della città, dopo l’attacco ha invece postato un video intitolato “I londinesi non saranno mai intimiditi dal terrorismo” e oggi ha invitato tutto a unirsi alla veglia che si tiene nel pomeriggio a Trafalgar Square.

 

Leggi tutto