Trump al Congresso: "Via Obamacare, taglio epocale delle tasse"

1' di lettura

In un discorso all'insegna dell'ottimismo e della speranza, il presidente Usa ha promesso una riforma dell'immigrazione basata sul merito, che consentirà di "alzare i salari degli americani" e ha chiesto mille miliardi per le infrastrutture. Il muro con Messico, ha detto: "Sarà un'arma contro la droga e il crimine"

Primo discorso di Donald Trump al Congresso americano. Il presidente ha promesso un "enorme" taglio delle tasse per la classe media e si è impegnato a: alzare i salari con la stretta sugli immigrati, dare all'esercito i mezzi per "prevenire le guerre", lavorare a una nuova riforma sanitaria per "salvare gli americani dal disastroso Obamacare". Nel corso del discorso non sono mancati appelli all'unità,  a "trasformare la speranza in azione", rinnovando lo spirito dell'America, mentre delineava un'agenda ambiziosa all'insegna dell'ottimismo, senza toni cupi o attacchi ai media.

 

Riforma fiscale e sanitaria - Trump ha promesso una riforma fiscale "storica" e ha chiesto al Congresso di cancellare e rimpiazzare l'Obamacare con riforme che incrementino le scelte, abbassino i costi ed allo stesso tempo forniscano una Sanità migliore".

 

 

Lotta al terrorismo - Per quanto riguarda la lotta al “terrorismo radicale islamico"  Trump ha annunciato "misure forti": "Lavoreremo con i nostri partner, compresi gli amici e gli alleati del  mondo musulmano  per eliminare questo vile nemico dal nostro pianeta".

 

Imigrazione basata sul merito - Il presidente ha poi parlato di immigrazione, altro tema cruciale della sua agenda: "Credo che una riforma dell'immigrazione vera e positiva sia possibile se ci concentriamo sui seguenti obiettivi: aumentare i posti di lavoro e i salari degli americani, rafforzare la nostra sicurezza nazionale e ripristinare il rispetto delle nostre leggi", ha detto Trump, proponendo una riforma basata sul merito. "Se adotteremo un sistema basato sul merito ne trarremo molto vantaggio".

 

 

Il muro col Messico - Il tycoon ha chiesto investimenti per 1.000 miliardi di dollari per le infrastrutture e ha garantito la costruzione "di un grande grande muro" al confine con il Messico, che sarà "un'arma contro la droga e il crimine".  

 

Democratiche vestite di bianco come le suffragette: GALLERY

 

 

 

 

Leggi tutto