Francia, Bayrou rinuncia alle presidenzali e propone alleanza a Macron

François Bayrou (Getty Images)
1' di lettura

Il leader del Mouvement Démocrate ha annunciato il suo appoggio al candidato indipendente. Una soluzione per affrontare una situazione che giudica pericolosa: "Il paese corre un rischio estremo"

Il centrista François Bayrou ha annunciato ufficialmente il suo ritiro dalle elezioni presidenziali francesi del prossimo 23 aprile. In un incontro con la stampa il leader del Mouvement Démocrate (MoDem) ha delineato i suoi prossimi passi proponendo un'alleanza strategica al candidato indipendente del Movimento En Marche, Emmanuel Macron.

 

La decisione - L'annuncio di Bayrou, esponente del centrismo d'Oltralpe, è arrivato dopo settimane di riserbo. In molti si chiedevano se il 65enne, presidente del MoDem e già protagonista delle ultime tre elezioni presidenziali, avrebbe fatto un ultimo tentativo per raggiungere l'Eliseo. Non è stato così, con Bayrou che ha sottolineato come la Francia corra "il rischio estremo" di finire in mano ai partiti di destra radicale. Perciò, ha sostenuto, c'è bisogno di dare "una risposta eccezionale". Da qui l'annuncio di un possibile progetto che lo vedrebbe protagonista di un'alleanza politica con Macron. "Ho due strade davanti a me – ha dichiarato Bayrou – stare per conto mio o cercare una soluzione insolita. Per questo ho deciso di offrire a Emmanuel Macron un'alleanza". Un passo dettato da condizioni che il politico transalpino ritiene straordinarie: "Ho esaminato per diverse settimane tutti gli elementi utili a giudicare la situazione del Paese e voglio che sia chiaro fino a che punto mi abbia colpito la gravità della situazione. Mai negli ultimi 50 anni la democrazia in Francia ha conosciuto una situazione del genere". La possibile unione, secondo l'ex ministro dell'Istruzione, "darà speranza al popolo francese".



I candidati - Bayrou ha anche anticipato che incontrerà Macron per stabilire le condizioni dell'alleanza. Si profila così la possibilità per i centristi di arrivare, stando ai numeri degli ultimi exit-poll, al 5-6% di voti contro i due principali candidati alla presidenza: il repubblicano François Fillon, e la leader del Front National, Marine Le Pen. La possibile elezione di quest'ultima rappresenterebbe, per Bayrou, il vero pericolo per le fondamenta della democrazia francese: un rischio che l'esponente MoDem avrebbe giudicato sempre più reale dopo gli scandali che hanno accompagnato la compagine conservatrice sotto la guida François Fillon e il disordine politico maturato fra i socialisti, rappresentati da Benoît Hamon.

 

Leggi tutto