Charles Manson fuori dal carcere: è ricoverato in ospedale

1' di lettura

Non sono state rese note le ragioni mediche del trasferimento dell'autore del massacro alla villa di Sharon Tate nel 1969

Charles Manson è stato trasferito dalla prigione di Central Valley verso un ospedale della zona per gravi motivi di salute. Come riporta il "Los Angeles Times", le ragioni del ricovero del capo della "Famiglia" (la setta che nel 1969 uccise Sharon Tate, moglie di Roman Polanski, assieme ad altre quattro persone) non sono state rese note.

 

Privacy e indiscrezioni - "The LA Times" sottolinea che oltre al riserbo mantenuto sulla causa del ricovero ospedaliero di Manson, la ragione per cui non è stato svelato il nome del nosocomio è da collegare alla scelta di mantenere il più stretto riserbo sulla vicenda. Il sito specializzato di gossip Tmz sostiene che l'ospedale in cui si trova ora Manson potrebbe essere il Bakersfield Hospital, a solo un'ora di macchina dal penitenziario.

 

La vecchiaia dell'assassino - Charles Manson, oggi 82enne, è detenuto nella Corcoran State Prison di Central Valley da 45 anni. Qui sconta la pena a vita assegnatagli dopo l'omicidio di Sharon Tate e altre quattro persone, avvenute in una villa di Cielo Drive, a Bel Air, nel 1969. I componenti della "Manson Family", inviati da Manson (che non partecipò materialmente al massacro) uccisero la moglie di Roman Polanski, all'epoca incinta all'ottavo mese e le altre persone che si trovavano in casa con lei, oltre a un giovane di passaggio che rischiava di compromettere l'effrazione. Questo crimine è uno dei più efferati omicidi della storia degli Stati Uniti d'America e i suoi colpevoli vennero inizialmente condannati a morte, pena poi commutata in carcere a vota dopo l'abolizione della pena capitale in California, nel '72.

Leggi tutto