Brexit, via ai negoziati. Regno Unito annuncia uscita da mercato unico

3' di lettura

Sono iniziati i colloqui per la separazione tra Londra e l'Unione europea. Il capo negoziatore Ue: “Abbiamo concordato su date e priorità”. Il ministro britannico David Davis: “L’inizio di questo lungo viaggio è stato buono”

Ha preso il via a Bruxelles, a un anno dal referendum, il negoziato tra Ue e Gran Bretagna per la Brexit. Una corsa contro il tempo per chiudere le trattative entro l'ottobre 2018. Oggi però, nonostante l’accordo su date e priorità, è arrivata una notizia importante: il Regno Unito abbandonerà il mercato unico e l’unione doganale.

Un inizio positivo

"Questa prima sessione è stata importante, utile per iniziare col piede giusto mentre l'orologio corre. Abbiamo concordato su date, organizzazione, e priorità per il negoziato". Ha raccontato così l’avvio degli incontri sulla Brexit il capo negoziatore dell’Unione Europea Michel Barnier, durante la conferenza stampa congiunta con il suo omologo inglese. La giornata si è conclusa con l’accordo sui prossimi passi verso cui muovere le trattative tra Ue e Regno Unito. David Davis, ministro inglese per la Brexit ha detto che “oggi è l’inizio di un lungo viaggio, ma l’inizio è buono. Condividiamo la responsabilità di attuarla velocemente”.

Barnier: “Un accordo giusto è possibile”

Ma nonostante i primi colloquio positivi, la strada rimane impervia: "Non sono nello spirito di fare concessioni, né di infliggere punizioni. Dobbiamo dipanare 44 anni di relazioni costruite tra noi e la Gran Bretagna” ha ricordato Barnier. “Dobbiamo mantenerci ai fatti, alle cifre, alla base legale, e lavorare con la Gran Bretagna per trovare un accordo”. La speranza, comunque, è che si riesca a scongiurare il rischio di ‘hard Brexit’: “Un accordo giusto è possibile, è molto meglio di un non accordo - ha continuato Bernier – Per questo lavoreremo sempre con il Regno Unito e mai contro. Non sarà mai ostile”. Parole ricevute e condivise da Davis: “Il ritiro dalla Ue non può essere concluso senza tener conto della futura partnership. Questo è coerente con la nostra posizione di sempre”.

Regno Unito lascerà il mercato unico

David Davis ha confermato che la Gran Bretagna intende "lasciare il mercato unico e l'unione doganale". Regno Unito e Ue hanno concordato una tabella di marcia che va nella direzione delle richieste dell'Unione "le future relazioni" tra le due parti saranno discusse solo dopo aver fatto "sufficienti progressi" sui diritti dei cittadini, sui conti da pagare e sul futuro dell'Irlanda del Nord. "Lunedì pubblicheremo un documento che formerà la nostra offerta" per le garanzie sui cittadini” europei, ha concluso Davis.

Brexit, costi del divorzio tra i primi punti sul tavolo

Leggi tutto